Galleria Giovanni Paolo II.jpg

Riaperta la galleria Giovanni Paolo II sulla ss42

E’ rimasta chiusa per oltre nove ore la galleria Giovanni Paolo II in territorio di capo di Ponte-Sellero- Berzo Demo sulla statale 42 questa domenica 30 settembre.

La galleria è stata riaperta poco dopo le 15: ra stata chiusa attorno alle 6 dopo che un automobilista di passaggio aveva segnalato la presenza di fumo al suo interno. Il problema di un’anomalia è stato rilevato anche dall’impianto antincendio controllato da remoto dalla centrale operativa di ANAS di Lecco che ha inviato sul posto i tecnici che però non hanno rilevato problemi. Lo stesso referto era stato fornito dai vigili del fuoco di Darfo ed Edolo. Non riuscendo a risalire alle cause, era dunque scattata la chiusura delle gallerie, prima con la presenza di pattuglie dei carabinieri di Cedegolo e Capo di Ponte poi con transenne che hanno fatto deviare il traffico lungo la vecchia statale 42 all’altezza di Forno Allione nel comune di Berzo Demo per chi scendeva e all’imbocco della galleria a Capo di Ponte per chi saliva. Finalmente dopo aver controllato anche le telecamere che tengono monitorato il traffico è stato appurato che poco prima dell’allarme era transitata in galleria un’auto che faceva molto fumo, che probabilmente è ristagnato per un po’ nel tunnel. Da qui l’allarme dato dall’automobilista e la mobilitazione conseguente. Finché non si è verificato che tutto fosse nella norma non è stato possibile riaprire la Giovanni Paolo II, lunga ben 5.700 metri, dotata dei più moderni impianti di controllo e monitoraggio del traffico veicolare, che permettono di garantire elevati standard di sicurezza, anche grazie ad un sistema di controllo e di supervisione diretta da parte del Centro Operativo dell’Anas.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

La Lombardia resta in zona gialla

“La Lombardia resta in zona gialla anche la settimana che comincia lunedì prossimo 17 gennaio”. Lo ha annunciato il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana,