reti

Retificio evade 11mila ricevute fiscali

Un 55enne di Iseo, titolare di un retificio nella zona del basso Sebino, è stato denunciato dalla Guardia di Finanza di Pisogne alla Procura di Brescia per distruzione di documenti contabili.

I militari hanno scoperto che l’azienda di cui il 55enne è titolare aveva venduto diverse reti anche a bracconieri, senza registrare 11 mila ricevute fiscali, con una mancata dichiarazione dei ricavi per 1 milione di euro e di Iva evasa pari a 200 mila euro. Le Fiamme Gialle sono giunte a questa conclusione dopo che nel 2016 avevano svolto un’ispezione all’interno dell’azienda, trovando più di 400 reti da caccia illegali tra “reti a tramaglio” e “miste-net”. Le reti erano state tutte sequestrate. L’attività d’indagine della Finanza è proseguita con la verifica fiscale degli ultimi cinque anni di lavoro dell’impresa scoprendo diverse mancate emissioni e omesse conservazioni dei documenti fiscali sulle vendite, anche a livello virtuale.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

La Lombardia rimane gialla

Il governatore della Lombardia Attilio Fontana ha confermato che la Regione resta in zona gialla. “Lo confermano i dati del monitoraggio settimanale della cabina di