Referendum per 5 comuni seriani

Cerete, Fino del Monte, Onore, Rovetta e Songavazzo hanno avuto l’autorizzazione di Regione Lombardia ad indire il Referendum sulla loro unione.

Via libera della Regione Lombardia al referendum consultivo per la fusione dei Comuni di Cerete, Fino del Monte, Onore, Rovetta e Songavazzo ed ora bisognerà stabilire la data della consultazione popolare, che dovrebbe avvenire il prossimo autunno. L’approvazione del referendum è arrivata dalla commissione regionale Affari istituzionali e tutto è stato approvato all’unanimità dato che già tutti i Consigli comunali dei cinque paesi interessati si erano espressi a favore. Anche la Provincia di Bergamo e la Comunità montana della Val Seriana hanno preso atto della cosa anche se, come sembra sempre inevitabile, si è costituito un comitato per il no alla fusione e uno per il sì. La Regione ha adottato la linea che è il referendum a decidere il futuro dei paesi ricordando che in ogni singolo Comune deve vincere il sì, dato che se vincesse il no anche solo in un Comune l’Unione non sarebbe possibile. Una volta effettuata la consultazione la Regione dovrà decidere sul da farsi, anche se l’esito del referendum non sarebbe vincolante. Tuttavia la fusione porterebbe con sé una serie di incentivi, sia nazionali sia regionali, per i Comuni interessati. Nella relazione portata in commissione era stato scritto che «la fusione fra i Comuni di Cerete, Fino del Monte, Onore, Rovetta e Songavazzo consentirebbe di allargare un già omogeneo contesto territoriale e valorizzare le esistenti complementarietà socio-economiche, costituendo un nuovo ente in grado di amministrare un territorio con una superficie di oltre 67 chilometri quadrati e una popolazione di più di ottomila abitanti.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli