CNSAS notte neve

Recuperato escursionista infortunato sul Timogno

La VI Delegazione Orobica del Soccorso alpino ha soccorso nel tardo pomeriggio di martedì 20 febbraio uno sciatore di 68 anni che si era infortunato in fase di discesa mentre si trovava in prossimità della cima del Monte Timogno, a circa 2100 metri di quota, sopra gli impianti di risalita di Spiazzi di Gromo.

La chiamata di intervento è arrivata intorno alle 16.30. L’elicottero decollato dalla base di Brescia ha trasportato una squadra di tre tecnici, più un infermiere del CNSAS, dalla piazzola di Gromo fino a dove è stato possibile: la presenza di nebbia infatti impediva di andare oltre. Da Clusone un’altra squadra di sei persone è partita a supporto delle operazioni. I tecnici hanno proseguito con le motoslitte ed il gatto delle nevi, grazie alla collaborazione dei gestori degli impianti di risalita, fino alla stazione a monte della seggiovia. Quindi a piedi, con l’attrezzatura per il trasporto del ferito sulle spalle hanno percorso l’ultimo tratto, fino a quando sono arrivati nel luogo dove si trovava l’infortunato, compiendo un dislivello complessivo di circa 800 metri. Lo sciatore è stato quindi soccorso e imbarellato per il trasferimento a valle verso le piste di sci: giunto al piazzale degli impianti, è stato preso in consegna dal personale sanitario del118 della Croce Blui di Gromo che lo ha trasferito in codice giallo all’Ospedale di Piario in codice giallo per sospetta frattura di tibia e perone. L’intervento è durato complessivamente 5 ore.

 

 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli