CC Brescia autobus

Pugni e calci contro l’autobus

Un ventenne italiano è stato denunciato dai Carabinieri di Brescia per danneggiamento e interruzione di pubblico servizio: ha frantumato a calci e pugni il vetro autobus di linea in pieno centro città a Brescia.

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Brescia hanno identificato e denunciato e piede libero un italiano di 20 anni per danneggiamento e interruzione di pubblico servizio dell’autobus di linea in pieno centro città. I militari sono stati allertati dal conducente autobus tramite il 112: in via Solferino hanno fermato e identificato il giovane che, non essendo riuscito a salire sul mezzo pubblico alla fermata, lo ha rincorso a piedi fino al successivo incrocio ove insistentemente ha chiesto di salire sul mezzo. Considerata la pericolosità della manovra, l’autista, in base al regolamento in vigore, non ha potuto consentirgli la salita sul mezzo. A questo punto il 20enne ha iniziato a inveire contro l’autista sferrando calci e pugni contro la portiera dell’autobus, mandando in frantumi il vetro. L’autista è stato costretto ad interrompere la corsa. Il giovane, accompagnato negli uffici dell’Arma per gli accertamenti di rito, è stato deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Brescia per i reati di danneggiamento e interruzione di pubblico servizio.

 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

La casa che verrà

Con un cospicuo investimento la vecchia caserma della guardia di finanza di Breno diventerà un centro all’avanguardia per i disabili con un nuovo social food,