Pronto soccorso di Esine off-limits per qualche ora

La Direzione della stessa ASST della Valcamonica ha comunicato, con una nota interna, di non essere più in grado di accogliere in sicurezza le ambulanze con qualsiasi paziente a Esine ed Edolo pur restando comunque disponibile per chi si presenterà in pronto soccorso.

L’informativa dimostra le condizioni difficilissime in cui si sta operando anche nei nosocomi camuni. Come detto l’ospedale di Esine, con i suoi 280 posti, ne ha riservati ben 197 ai Covid-19 e i restanti per le altre branche essenziali per altre patologie e malattie. Ora, a causa dellA carenza di personale sanitario, perché malato o positivo, e di attrezzature, è divenuto oggettivamente impossibile creare altri posti e crescere e da qui la decisione di dirottare le ambulanze in altri presidi. Comunque finora nessun paziente auto-presentato o trasportato è stato rifiutato a Esine ed Edolo, garantendo sempre le cure. La direzione generale dell’ASST continua a monitorare la situazione onde valutare, con le sole autorità competenti, le misure più adeguate da adottare anche nei giorni a venire.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli