pasturs 2019

Progetto Pasturs: i giovani riscoprono l’alpeggio

50 volontari, 9 alpeggi delle Orobie bergamasche e un obiettivo comune: migliorare la convivenza tra pastori e grandi predatori mitigando il rischio di possibili predazioni sul bestiame domestico. È un bilancio più che positivo quello che chiude il quarto anno del progetto Pasturs, messo in campo dalla Cooperativa Eliante Onlus, con la partnership di Coldiretti Bergamo, WWF Bergamo – Brescia e Parco delle Orobie Bergamasche, con il supporto di Regione Lombardia – progetto Life Gestire 2020 “Natura che Vale”, progetto Life EuroLargeCarnivores e AlmoNature – Fondazione Cappellino.

Dopo aver seguito due giornate di formazione, 50 volontari hanno trascorso da 1 a 3 settimane, nel periodo tra giugno e settembre, in alpeggi della provincia di Bergamo, aiutando il pastore nel suo lavoro. In particolare, i volontari si sono occupati della sorveglianza del gregge, di montare e smontare le recinzioni elettrificate, hanno aiutato i pastori nella gestione dei cani, sensibilizzato i turisti sulle tematiche di biodiversità oltre ad essere stati di aiuto nelle faccende quotidiane (cucinare, accendere il fuoco, fare il fieno, aiuto nella gestione delle pecore malate ecc.). Inoltre, gli studenti universitari hanno avuto la possibilità di effettuare un tirocinio e di rendere l’esperienza protagonista della loro tesi di laurea.

Il progetto ha visto uno straordinario coinvolgimento dei giovani provenienti da tutta Italia ma anche da Olanda e Svezia.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Arrestato a Lovere un 45enne pregiudicato

A seguito di un’attenta attività di monitoraggio del territorio, seguita dalla Divisione Polizia Anticrimine, alla ricerca di soggetti destinatari di ordini di carcerazione, sono stati