multiorgano

Prima donazione multiorgano del 2017 a Esine

Nella mattinata di martedì 10 ottobre è stato eseguito un prelievo multiorgano all’ospedale di Esine da parte del personale sanitario dell’Asst della Valle Camonica, insieme all’équipe del Papa Giovanni di Bergamo.

Il prelievo definito “multiorgano” è stato effettuato per successivi trapianti. L’intervento reso possibile dal gesto di estrema generosità di una famiglia, che aveva appena perso un proprio congiunto, dando così concreta speranza di un vita migliore a più pazienti in lista d’attesa. L’intera operazione si è svolta con il controllo ed il coordinamento superiore del NIL, Nord Italian Transplanting, che ha sede all’Ospedale di Niguarda di Milano, che ha nel dr. Lauro Morandini, già primario di Anestesia e Rianimazione di Esine, il referente per la Vallecamonica. Inq neuste oree le Associazioni che operano nel settore della donazione organi sottolineano la possibilità di trapiantare organi e tessuti prelevati da una persona deceduta ad un’altra: col trapianto, infatti, è possibile migliorare e spesso salvare la vita a molte persone, mentre l’organo non trapiantato è destinato ad una rapida e inutile distruzione.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

A Rota Imagna 100 bambini ucraini

Dal 20 marzo, Rota d’Imagna, paesino di 900 anime delle valli bergamasche, ospita 100 bambini ucraini. Sono tutti orfani che, forunatamente, sono riusciti a lasciare