presolnight

“Presolnight”: illuminiamo la Presolana

Riflettori accesi sulla Regina delle Orobie.
In occasione della Giornata Mondiale dell’Amicizia proclamata nel 2011 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, in calendario il 30 luglio, VisitPresolana con il patrocinio del Comune di Castione della Presolana, organizza “PreSolNight: Illuminiamo la Presolana”. Quale occasione migliore per incontrarsi e socializzare, scoprendo come la montagna unisca idealmente giovani a meno giovani, gente esperta a semplici camminatori, persone con disabilità a chi più fortunato. L’appuntamento è previsto a partire dalle 21.45, quando i potenti fari della Croce Blu di Gromo si accenderanno sul versante sud del massiccio. Nel corso della serata sono previsti alcuni eventi collaterali. La “Camminata dell’Amicizia” realizzata in collaborazione con il Cai sottosezione di Castione, che partendo dalla chiesetta al Passo, raggiungerà il Rifugio Carlo Medici ai Cassinelli, a cui farà seguito una tendata, liberamente gestita dai singoli partecipanti.
Alle 21.30 in località Predusolo il “Complesso Musicale Presolana” si esibirà in un concerto di grande impatto emotivo, che avrà come maestoso fondale la Regina delle Orobie illuminata. La località sarà facilmente raggiungibile grazie al servizio Bus Navetta gratuito.
Una grigliata è invece prevista al Bar Donico a partire dalle19. Alle 20.30 nel prato antistante, un momento di grande magia per i più piccoli con la “Fiaba della Buonanotte”, seduti nel verde dello splendido anfiteatro naturale.
Alle 21.15, sempre organizzato dal Bar Donico, il concerto del coro “La Presolana”, le cui voci accompagneranno l’illuminazione del massiccio.
La serata rientra in un più ampio calendario di iniziative promosse da VisitPresolana e Amministrazione Comunale, destinate ad animare il soggiorno estivo a Castione, Bratto e Dorga.
In caso di maltempo la manifestazione slitterà al giorno successivo e se le condizioni meteo dovessero perdurare verrà rimandata al 1° Agosto.
Il motto che accompagnerà la serata è “non lasciare traccia” per queste ragioni nessun rifiuto dovrà essere abbandonato lungo i sentieri, seguendo la logica di un corretto rispetto ambientale, come evidenziato in “ Save the Mountains”, salviamo le montagne e il loro patrimonio culturale, promuovendo una serie di valori condivisi e obiettivi comuni per le genti e i territori degli spazi montani.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli