alt Carabinieri

Preso dai carabinieri il rapinatore del cacciavite

Fermato dai carabinieri un giovane triumplino, dopo un rapina in tabaccheria con il cacciavite: provvidenziale la velocità dell’allarme alle Forze dell’Ordine e le telecamere di sorveglianza.

Un giovane dell’Alta Valtrompia nella serata di lunedì 27 novembre a Ponte Zanano è entrato in una tabaccheria con in mano un cacciavite, puntandolo contro la titolare, intimandole di consegnargli l’incasso. La donna, spaventata dal gesto, non ha opposto alcuna resistenza e gli ha consegnato il denaro. Il giovane si è quindi dileguato a bordo della sua auto lungo la Provinciale 345: ma la sua fuga non è durata molto. Infatti la titolare della tabaccheria ha chiamato i carabinieri di Villa Carcina che si sono messi immediatamente sulle tracce del ladro. Provvidenziali, a questo scopo, pare siano state le telecamere poste all’ingresso e all’uscita del paese, proprio sulla provinciale. I militari hanno rintracciato il veicolo e il fuggitivo che lo guidava, per il quale è scattato l’arresto. Era da diverso tempo che la zona tutta attorno al luogo della rapina veniva tenuta sotto controllo dai carabinieri: negli scorsi mesi in zona aveva avuto luogo un episodio analogo e non è da escludere che l’autore del gesto sia proprio il rapinatore armato di cacciavite fermato dai militari.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli