precipita con il parapendio

Precipita con il parapendio, interviene il CNSAS

Stanotte i tecnici della XIX Delegazione Lariana, Stazione di Valsassina – Valvarrone sono stati impegnati in un intervento estremamente tecnico, per il recupero di un uomo precipitato con il parapendio sulla Parete Fasana, in Grignone. La chiamata è giunta nel tardo pomeriggio di ieri, martedì 27 marzo 2018, intorno alle 17.30. L’elisoccorso di Como ha effettuato il sorvolo e ha localizzato la vela, che era incastrata nella parte alta della parete, su uno strapiombo di oltre 300 metri. Il mezzo ha portato in quota quattro tecnici, che hanno proseguito nonostante diventasse buio con le lunghe manovre di calate in parete per raggiungere l’infortunato: l’elicottero infatti non poteva avvicinarsi per non compromettere lo scenario. Altre squadre, circa 16 tecnici, si sono preparate con l’attrezzatura e hanno risalito a piedi il tratto fino al Passo dello Zapel, per il ricongiungimento con la squadra che stava operando in calata dalla parete con il ferito. Dopo le valutazioni sanitarie sul posto, è iniziata la seconda parte dell’intervento con una lunga discesa. Per mezzo di speciali barelle di immobilizzazione e trasporto su neve e con numerose riprese di calata, il ferito è stato infine portato a valle e consegnato all’ambulanza alle 2.30, dopo oltre 7 ore di intervento. (Foto Giacomo Perucchini)

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

A Rota Imagna 100 bambini ucraini

Dal 20 marzo, Rota d’Imagna, paesino di 900 anime delle valli bergamasche, ospita 100 bambini ucraini. Sono tutti orfani che, forunatamente, sono riusciti a lasciare