Posti covid-19 anche a Edolo

Alla data di venerdì 27 marzo l’Ospedale di Esine, dedicato prioritariamente alla cura dei casi di COVID-19, ha portato a 226 i posti letto disponibili dedicati all’emergenza. Le altre patologie e malattie vedono comunque tutti gli altri posti destinati al trattamento in regime di ricovero.

Vista la contingenza e le urgenze, anche presso il Presidio Ospedaliero di Edolo sono stati creati 5 posti letto COVID, al fine di estendere la tutela a favore dei pazienti del territorio e un incremento potrà essere possibile compatibilmente con le risorse strutturali ed umane. Proseguono anche diverse dimissioni di pazienti ricoverati in reparti di degenza per COVID – 19, per il loro significativo miglioramento delle condizioni cliniche, rendendo possibile la prosecuzione domiciliare della convalescenza: ieri ne sono stati dimessi 7. Fino ad ora sono stati 28 i casi di trasporto a domicilio di pazienti COVID – 19 dimessi ma impossibilitati ad un ritorno all’abitazione fatta da familiari che non possono uscire da casa. Il servizio attivato dalla Comunità Montana di Valle Camonica tramite i gruppi di protezione civile camuni, ha consentito, questi trasferimenti in sicurezza. Il grande cuore dei Camuni e di tanti enti, associazioni e privati ha fatto superare alla data del 26 marzo i due milioni di euro di cui € 1.783.831 in denaro e € 232.000 in donazioni di apparecchiature e forniture varie. La direzione dell’ASST continua a reperire sul mercato apparecchiature dedicate all’emergenza: sono stati implementati 209 respiratori CPAP, 16 respiratori BPAP, 34 pompe a siringa, 38 pompe infusionali, 56 ventilatori polmonari, 3 ecotomografi, 1 defibrillatore, 1 laringoscopio, 3 fibrobroncoscopi, 45 pulsossimetri, 12 monitor e 14 letti. Il direttore generale Maurizio Galavotti è anche riuscito, pur con grande difficoltà, ad assicurarsi alcuni nuovi medici specialisti da inserire negli organici in attività.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli