ambulanza notte 1

Pestato a sangue per una sigaretta

Nella notte tra sabato 27 e domenica 28 gennaio un 20enne è stato colpito più volte a pugni da un gruppo di stranieri nel parcheggio della discoteca “Vinile 45” in via Serpente.

Nel locale i ragazzi ballavano, quando il 20enne, che era con la propria fidanzata, è stato avvicinato da 8 stranieri che gli hanno chiesto una sigaretta. Ma lui si è rifiutato e quando i due fidanzati sono usciti per raggiungere la loro auto e tornare a casa, sono stati circondati da quattro della gang che lo hanno preso a pugni e lasciato a terra inerme. Poi sono fuggiti. La fortuna ha voluto che in quel momento ci fossero due passanti che si sono avvicinati al 20enne e lo hanno rianimato per poi allertare il 112. Il ferito è stato trattato sul posto dal personale del 118 e quindi trasferito alla Poliambulanza di Brescia dove gli sono state riscontrate due emorragie da trauma cranico per le quali è stata emessa una prognosi di 40 giorni. Nel frattempo, la compagna del giovane è stata sentita dalla questura di Brescia i cui uomini stanno indagando per trovare i responsabili dell’aggressione. Il padre del ragazzo si è dichiarato pronto a sponsorizzare dei progetti per giovani da tenere fuori da alcol e droghe e per erogare aiuti in caso di risse, ma anche di minacce e bullismo.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

A Rota Imagna 100 bambini ucraini

Dal 20 marzo, Rota d’Imagna, paesino di 900 anime delle valli bergamasche, ospita 100 bambini ucraini. Sono tutti orfani che, forunatamente, sono riusciti a lasciare