elicottero

Pesta la moglie a sangue e la manda in ospedale

Un operaio di 40 anni di Edolo è ricercato dalle 12.00 di ieri, mercoledì 12 settembre, per un grave atto di violenza contro la moglie, rumena, con la quale pare fosse in atto la separazione. L’uomo avrebbe colpito a pugni e calci la donna provocandole gravi ferite al cranio ed al volto, al punto che è stato necessario ricoverarla al maxillo facciale di Brescia, dove è stata trasferita in eliambulanza, per le gravi ferite riportate al volto, alla mandibola e alla mascella.

Alla scena ha assistito la figlia di soli 10 anni che i vicini hanno sentito gridare, accorrendo in suo aiuto: l’uomo, secondo i testimoni, era totalmente fuori di sé e si stava scagliando con pugni e calci contro la donna. Alla vista delle persone che sono accorse si è fermato: quindi ha scavalcato la recinzione della casa, è salito a bordo della sua Ford Focus e si è dato alla fuga a folle velocità. Le persone accorse sulla scena del pestaggio hanno quindi allertato i soccorsi: sul posto è arrivata l’ambulanza da terra che ha trasferito la donna al rendez-vous con l’elicottero atterrato nella base di Edolo che ha provveduto quindi al suo trasferimento al Civile. Nel frattempo i Carabinieri della stazione di Edolo hanno diffuso la foto segnaletica del 40enne a tutti i comandi collegati, anche nel vicino Trentino, pensando ad una sua fuga oltre il Tonale, nella vicina Valtellina e nella provincia di Bergamo. Analoga segnalazione, con la targa della Ford Focus con cui l’uomo si è dato alla fuga, è stata fatta anche alla Polizia stradale dei vari distaccamenti: nonostante l’immediato allarme e la vasta rete di ricerche, dell’uomo non si è trovata traccia. Il fatto sta preoccupando sia le forze dell’ordine che la comunità edolese dove il 40enne è conosciuto come persona tranquilla, senza colpi di testa: qualcuno ha azzardato l’ipotesi che possa aver affrontato strade poco frequentate, magari nel fitto reticolo delle montagne attorno.

 

 

 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

La casa che verrà

Con un cospicuo investimento la vecchia caserma della guardia di finanza di Breno diventerà un centro all’avanguardia per i disabili con un nuovo social food,

Clusone, la città dei balocchi

Sabato 4 dicembre in occasione della Notte Bianca, Comune di Clusone e Turismo Pro Clusone presentano “Clusone, la città dei balocchi“. A partire dal pomeriggio

Selvino, si avvicina il Natale

Dal 4 dicembre nel cuore di Selvino si accende Il Natale con Il Natale a 1000: mercatini tradizionali e iniziative natalizie per bambini e adulti