Pedopornografia, a Brescia arrestato un trentenne

Sono schiaccianti le prove che hanno portato all’arresto di un trentenne di origini albanesi, cittadino italiano, residente a Brescia. Nella sua abitazione sono stati trovati oltre 380 file pedopornografici, tra immagini e video, suddivisi in categorie a partire dall’età. Negli hard disk sono state trovate anche immagini di neonati definite “raccapriccianti” dagli inquirenti. Operaio di professione, l’uomo è finito in carcere nell’ambito di un’inchiesta nata negli uffici della Procura di Venezia che sta interessando una fetta importante del nord Italia.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli