Pedopornografia, a Brescia arrestato un trentenne

Sono schiaccianti le prove che hanno portato all’arresto di un trentenne di origini albanesi, cittadino italiano, residente a Brescia. Nella sua abitazione sono stati trovati oltre 380 file pedopornografici, tra immagini e video, suddivisi in categorie a partire dall’età. Negli hard disk sono state trovate anche immagini di neonati definite “raccapriccianti” dagli inquirenti. Operaio di professione, l’uomo è finito in carcere nell’ambito di un’inchiesta nata negli uffici della Procura di Venezia che sta interessando una fetta importante del nord Italia.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Borno coinvolto nella GeoNight 2021

Cinque anni fa, in una dozzina di città francesi si celebrò per la prima volta la GeoNight, proposta dal Comitato Geografico Nazionale Francese (CNFG). Dal