Sul Lago d’Iseo il 13 maggio prossimo grazie al sostegno della Tenaris Dalmine e al contributo della Volvo Penta e della Persico Marine inizia l’avventura dei primi ragazzi che parteciperanno al progetto “Un mare di laghi” patrocinato dalla Regione Lombardia.

Sarà un’edizione particolare quella del progetto “Un mare di Laghi” per il 2017 che vedrà pubblico e privato insieme accomunati dallo stesso scopo: l’integrazione del mondo della cosiddetta “normalità” con quello della disabilità.
Il 13 maggio, alle 14.30, a Lovere (BG) sul Lago d’Iseo, presso l’AVAS (Associazione Velica Alto Sebino), alla presenza del Sindaco Giovanni Guizzetti inizieranno la loro avventura 30 ragazzi e lo faranno grazie al sostegno della Tenaris di Dalmine, della Volvo Penta e della Persico Marine le prime aziende che si sono dimostrate sensibili alle tematiche dell’integrazione proprio sul loro territorio.
Il 10 giugno a Desenzano e Salò sul Lago di Garda invece saranno 50 i ragazzi al via grazie al contributo della Regione Lombardia che patrocina l’intero progetto riconoscendo la validità dei risultati sul piano socio-sanitario.
Altri 30 ragazzi, distribuiti tra le province di Varese e Lecco, sempre con il patrocinio della Regione Lombardia, prenderanno parte alle settimane di velaterapia sul mare della Toscana.
“Stiamo portando avanti il processo di coinvolgimento del settore privato nel nostro progetto. — afferma il Presidente di Vela Insieme Bruno Brunone — Il nostro scopo, condiviso anche dal Presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni, è quello di portare il progetto in tutti i laghi della Regione e magari in più località, coinvolgendo i circoli nautici e naturalmente con l’aiuto dei privati”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *