caccia

Parco delle Orobie, il messaggio di Yvan Caccia ai partecipanti alla Cordata della Presolana


Carissimi,

state per intraprendere una nuova, entusiasmante, avventura nel nostro Parco delle Orobie Bergamasche. Partecipare alla Cordata della Presolana vuol dire essere protagonisti e ambasciatori di un progetto culturale e solidale, promotori dei valori di sicurezza, salvaguardia e sostenibilità̀ per le montagne. Per questo, vi invito ad adottare alcuni semplici comportamenti che rafforzeranno sempre di più il rapporto con l’ambiente alpino e renderanno ancora più formativa questa esperienza. 

Del resto, le montagne sono le ultime aree davvero libere e belle di cui disponiamo, luoghi in cui convivono la trasparenza dell’aria, la limpidezza dell’acqua e la biodiversità della vita. Perciò anche il Parco delle Orobie Bergamasche sottoscrive il decalogo dell’escursionista con cui vi si chiede di: scegliere il Campo Avanzato in funzione delle vostre capacità fisiche e tecniche; di adottare un abbigliamento ed equipaggiamento consono all’escursione che affronterete; di non allontanarvi fino a che non sarà l’organizzatore a dirlo; di aiutare chi è in difficoltà informando subito il responsabile del Campo Avanzato. E ancora, il decalogo consiglia di: munirsi di guanti, berretta, crema solare e kway poiché il tempo in montagna cambia rapidamente; evitare di uscire dai sentieri tracciati; rispettare flora, fauna e tradizioni locali; osservare le disposizioni dell’organizzazione e dei responsabili del Campo Avanzato e dei capicordata e di collaborare con gli organizzatori per la migliore riuscita della manifestazione. Il tutto, ricordando che i minorenni potranno partecipare solo se accompagnati dai genitori o da altre persone autorizzate e aggiungendo un piccolo, ma essenziale, impegno: dimostrare, come accade nei parchi americani, di portare sempre con sé sacchettini usa e getta per raccogliere i propri rifiuti… proprio come si fa con gli animali.

Sono certo che tutti voi, consci di quanto sia importante tutelare questo straordinario ambiente, non avrete difficoltà a seguire queste regole.

Per altro, la Cordata della Presolana, manifestazione che coinvolge tutto il Cai Bergamasco e tanti volontari, entra pienamente nella “Rete Natura 2000”, la rete ecologicavoluta dall’Unione Europea per la conservazione della biodiversità. Un obiettivo a cui il Parco delle Orobie bergamasche tiene particolarmente, per garantire il mantenimento a lungo termine degli habitat naturali e delle specie di flora e fauna rari o minacciati. Mission a cui mi auguro tutti voi vorrete concorrere: ogni essere umano, infatti, deve essere cosciente che il suo accesso a un’area Rete Natura 2000 significa entrare in contatto con un Sito di Importanza Comunitaria, straordinariamente bello, delicato e prezioso, dal valore universale che tutti noi siamo chiamati a tutelare.

Infine, vi ricordo che grazie alla vostra partecipazione alla Cordata, potrete contribuire alla raccolta fondi per la riqualificazione del sentiero e dei rifugi delle Orobie che si ha intenzione di rendere accessibile ai disabili. Affinché tutti possano godere di questo ambiente spettacolare. 

A voi va dunque il mio più caro saluto e l’augurio di trascorrere una indimenticabile Cordata della Presolana

 

Yvan Caccia

Presidente del Parco delle Orobie Bergamasche


Condividi:

Ultimi Articoli