Parchi inclusivi, scintille a Ponteranica tra maggioranza e opposizione

Riceviamo dal Gruppo di Minoranza Progetto per Ponteranica

Pare incredibile che una mozione che impegna la maggioranza a progettare e realizzare parchi inclusivi venga bocciata perché la minoranza non ha sufficientemente incensato l’operato della maggioranza.

A dir la verità, chiedere parchi inclusivi in cui tutti i bambini anche quelli speciali, possano giocare tra loro ci pareva una iniziativa costruttiva a favore della popolazione, educativa e di alto valore sociale.

Questo ancor più alla luce delle diverse incurie dei parchi ponteranichesi, comprovati da ampia documentazione fotografica allegata alla mozione.

Per bocca della stessa maggioranza apprendiamo come questa sostenga di aver già redatto un progetto in tal senso per un solo parco (non ci è stato dato sapere quale) certo è che i bandi per i finanziamenti regionali sono scaduti senza che Ponteranica portasse un suo progetto. Ergo: niente progetto, niente richiesta. niente soldi. Non una ma due occasioni perdute dall’amministrazione ponteranichese troppo preoccupata di autoincensarsi più che di essere fattiva.

Ci si augura in futuro voglia la maggioranza dimostrare una maggiore capacità di interazione con le minoranze che si pongono in modo costruttivo per l’interesse pubblico, e votare mozioni rilevanti per la popolazione senza trincerarsi dietro contrapposizioni partitiche di scarso pregio.

Francesca Corrado Consigliere Comunale gruppo Progetto Ponternaica

Sezione Lega Salvini Ponteranica

Riportiamo il testo della mozione: “Legge quadro per l’assistenza, l’integrazione sociale
e i diritti delle persone handicappate” che tra i suoi obiettivi prevede all’art. 23 quello della
rimozione di ostacoli per l’esercizio di attività sportive, turistiche e ricreative.

Ritenuto che come previsto dalla normativa sopracitata, questo comune debba procedere alla progettazione di parchi inclusivi e alla installazione di giochi e attrezzature tali da garantire quanto necessario per l’inclusione di bambini con diverse abilità, garantendo loro il diritto alla vita ludica e alla socializzazione, valore imprescindibile di una comunità che abbia a cuore i più deboli. Considerato che Regione Lombardia ha ad oggi finanziato 127 progetti per la realizzazione e l’adeguamento di parchi gioco inclusivi , erogando € 3.688.221 milioni di euro e di questi ben 21 nella sola provincia di Bergamo per la quale verranno riservati € 617.506,90 euro. Viste infine le allegate fotografie d alle quali emerge uno stato di assoluto degrado d elle
strutture destinate a parchi gioco per bambini nel comune di Ponteranica, sia delle attrezzature gioco che quelle per la sosta e il riposo delle persone in particolare si fa riferimento al parco Leto di Priolo ed al parco Iqbal Masih.

Per quanto sopra esposto:

Il Consiglio Comunale IMPEGNA il Sindaco e la Giunta a emettere i provvedimenti finalizzati alla realizzazione, progettazione e finanziamento dei parchi giochi inclusivi nel territorio comunale con l’immediata rimozione dei giochi ammalorati e per questo pericolosi e alla loro sostituzione con giochi finalizzati all’inclusione dei bambini con abilità diverse, prevedendo percorsi specifici usufruibili da tutti”. Per il Gruppo Consiliare Progetto Ponteranica, Francesca Corrado.

 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

San Fermo Trail si disputa in agosto

San Fermo Trail, dopo un anno sabbatico causa Covid,ritorna domenica 22 agosto sull’Altopiano del Sole con due importanti novità per la vigilia della gara: una

Nuovo logo per promuovere Parre

L’Agenzia Lino Olmo Studio di Onore si è aggiudicata il concorso per la creazione del logo turistico di Parre, lanciato dal Comune della Val Seriana

Incidente, con un ferito, a Pisogne

Un incidente stradale si è verificato nel primo pomeriggio di oggi, sabato 15 maggio,  in territorio di Pisogne Alle ore 14:10, in via Milano un’auto