Papa Giovanni XXIII: gli investimenti hanno generato un presidio all’avanguardia

Il 25 novembre l’assessore regionale Gallera era a Bergamo per verificare lo stato di attuazione della Riforma.«Già avanti, come conferma il lavoro di integrazione con il presidio di San Giovanni Bianco».

“Sono molto soddisfatto di constatare personalmente che i grandi investimenti fatti da Regione Lombardia sul Papa Giovanni XXIII sono valsi a realizzare un presidio all’avanguardia sia dal punto di vista strutturale che da quello sanitario”. Lo ha detto l’assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera al termine della visita all’Asst Papa Giovanni XXIII, lo scorso 25 novembre, durante la quale ha incontrato anche il personale sanitario, tecnico e amministrativo dell’azienda per fare il punto sullo stato di attuazione della Riforma sociosanitaria.

ECCELLENZE– “Le eccellenze da voi raggiunte in molti ambiti- ha rimarcato l’assessore durante l’incontro con i medici– come la radioterapia intraoperatoria per il tumore al seno, la chirurgia robotica in Urologia, il grande lavoro svolto nel campo della Ricerca e, per quanto riguarda la formazione, la International Medical School, costituiscono un capitale sul quale sicuramente Regione Lombardia vorrà continuare ad investire e valorizzare anche nell’applicazione della nostra legge di evoluzione del sistema sociosanitario”.

RIFORMA SANITARIA – “È inoltre confortante – ha concluso Gallera – riscontrare che siete già avanti nell’applicazione della nostra riforma come conferma il lavoro di integrazione che state portando avanti tra il Papa Giovanni e il San Giovanni Bianco e la sperimentazione della presa in carico della cronicità in Valle Brembana. È intenzione di Regione fare in modo che le vostre positive esperienze possano essere utilizzate come esempi o modelli da condividere sul resto del territorio affinché si realizzi quella omogeneità della presa in carico uguale per tutti i cittadini lombardi, che è alla base della nostra riforma”.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli