ottobre in rosa

Ottobre in rosa a Pisogne

Ottobre è da anni il mese dedicato alla prevenzione . A Pisogne sono previste 3 iniziative, in collaborazione con l’ATS della montagna, con varie associazioni e con attività commerciali del nostro territorio ,che hanno lo scopo di coniugare l’aspetto sanitario con l’aspetto sociale. La prima di queste iniziative in ordine temporale che si svolge domenica 7 ottobre, è la camminata in rosa. Si tratta di una camminata non competitiva, si parte alle ore 14.30 dalla piazza Umberto I e dopo un percorso di circa 5 km, che si snoda lungo le vie di Pisogne ,si arriva ancora in piazza dove l’associazione CAI offrirà te, frutta e dolci a tutti i partecipanti. Alle ore 14 si possono ritirare le magliette rosa ed eventualmente lasciare un’offerta che sarà devoluta all’AIDO di Pisogne per le sue attività tese alla sensibilizzazione sul tema della donazione di organi .La manifestazione è organizzata dal Comune di Pisogne dall’AIDO e dall’ATS della montagna, che sarà presente con una sua postazione dove chi vuole può essere sottoposto al controllo della pressione arteriosa, del peso, dell’altezza e dell’indice di massa corporea, scopo dell’ATS e del comune di Pisogne è quello di promuovere corretti stili di vita e uno dei più corretti stili di vita è l’attività fisica. Sul percorso saranno presenti componenti del gruppo della sgambata del giovedì e dell’associazione fanti di Pisogne, che si prodigheranno per permettere una camminata in sicurezza. Oltre allo scopo sociale e sanitario questa camminata ha anche lo scopo di solidarizzare con tutte le donne,che ancora troppo spesso sono vittime di atti di violenza perpetrati dagli uomini. Nel 2017 sono stati 124 i casi di femminicidio,uno ogni 3 giorni, considerato che non risultano casi contrari , cioè di omicidi da parte delle donne,sembra ovvio che il problema risiede nell’uomo, probabilmente perchè nel suo animo albergano più frequentemente sentimenti negativi come l’astio e la gelosia morbosa. Si continua poi la domenica successiva 14 ottobre con l’iniziativa movimentiamoci : una camminata di circa 3 km con partenza ed arrivo al parco comunale a cui parteciperanno bambini con i loro genitori e\o i loro nonni. Alla partenza verrà consegnata ad ogni bambino una piccola borraccia in alluminio offerta dalla farmacia Bonetti Bulgari. Alla fine della passeggiata, dopo qualche minuto di attività motoria, tutti potranno consumare una merenda salutare a base di frutta di stagione offerta dal centro commerciale Italmark e da Melaura meleto Lanzini. La manifestazione ha lo scopo di promuovere la prevenzione dell’obesità e del sovrappeso infantile ed è organizzata grazie alla collaborazione tra i pediatri di Vallecamonica, l’ATS, l’ASST e il Comune di Pisogne. Sarà presente anche la prof.ssa franca Roccatagliata esperta in scienze motorie e una esperta nutrizionista dell’ASST. E’ un’iniziativa che ha una importanza fondamentale, il sovrappeso infantile è una condizione che nella maggior parte dei casi è l’anticamera dell’obesità dell’adulto,vera e propria pandemia, che si associa poi a patologie quali il diabete,le cardiopatie, l’ipertensione arteriosa e l’artrosi. Si chiude poi la domenica 21 ottobre con la Pedalata in rosa. Partenza da piazza Aldo Moro alle ore 15, dopo un percorso di circa 10 km, prevalentemente sulla pista ciclabile,arrivo nel piazzale del centro commerciale italmark dove verrà offerta una merenda a tutti i partecipanti. Prima dell’arrivo,ci sarà una breve sosta nella piazza principale per sorseggiare una bevanda in rosa analcolica Sponsor principale della manifestazione sarà il negozio di articoli sportivi Alpi sport di Pisogne, che raccoglierà anche le iscrizioni. Ai primi 100 iscritti verrà consegnata, il giorno della pedalata una maglia rosa a maniche lunghe offerta da Alpisport. La somma raccolta, come offerte per la consegna delle magliette, sarà devoluta all’associazione fibrosi cistica di Brescia,questo è l’aspetto sociale, ma è insito anche un aspetto sanitario oltre che ambientale. L’aspetto sanitario deriva dal fatto che la bicicletta permette un’attività fisica molto salutare anche a chi soffre di artrosi delle ginocchia, perchè, implica un movimento eseguito in assenza di carico sulle articolazioni degli arti inferiori. L’aspetto ambientale è scontato in quanto utilizzare la bicicletta come mezzo di trasporto significa ridurre drasticamente l’inquinamento ambientale con un’ ulteriore ricaduta positiva sulla salute pubblica.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli