acque sebino

Nuove risorse per il risanamento delle acque del Sebino ed Endine

La Giunta regionale, su proposta dell’assessore all’Ambiente e Clima Raffaele Cattaneo, ha deliberato una nuova dotazione di risorse per il finanziamento degli interventi di risanamento delle acque lacustri lombarde previsto dal Piano Lombardia
Regione Lombardia finanzierà interventi che favoriranno la riduzione del carico puntuale in ingresso a lago. Al fine di ottenere effetti positivi sulla balneazione. Ma anche sullo sviluppo di macrofite e di fioriture di alghe.
I fondi stanziati, che ammontano a circa 24 milioni di euro (11,5 milioni nel 2022 e 12,5 milioni nel 2023), vanno ad aggiungersi ai 16 milioni dello scorso luglio, che hanno permesso il finanziamento di 65 progetti nell’ambito del recupero delle sponde, del risanamento dei laghi e degli interventi di biodiversità. Per completare gli interventi la restante parte dei costi sarà coperta da circa 5 milioni di cofinanziamenti.I beneficiari dei contributi regionali per il risanamento delle acque lacustri sono soggetti pubblici quali Province, Autorità di bacino lacuale, Comuni, enti gestori aree protette, Uffici d’Ambito.
I progetti saranno localizzati nelle immediate vicinanze del lago di riferimento al fine di ottenere un beneficio immediato per la qualità delle acque, riguardano in particolare interventi di sistemazione e miglioramento dell’assetto fognario; contenimento dell’impatto degli scarichi delle acque reflue urbane; gestione sostenibile delle acque meteoriche in ambito urbano;
715.000 euro per il rifacimento di tratta del collettore fognario circumlacuale in area ex Rio nel Comune di Paratico; 1 milione per la realizzazione di una nuova linea di smaltimento delle acque bianche della frazione di Clusane di Iseo e la conseguente eliminazione di manufatti sfioratori;
Per la provincia di Bergamo 1,1 milioni di euro per interventi di sistemazione e miglioramento dell’assetto fognario delle aree urbane di quattro comuni perilacuali. Endine Gaiano, Monasterolo Del Castello, Ranzanico e Spinone al Lago: ai fini della tutela e del risanamento del lago di Endine.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

A Rota Imagna 100 bambini ucraini

Dal 20 marzo, Rota d’Imagna, paesino di 900 anime delle valli bergamasche, ospita 100 bambini ucraini. Sono tutti orfani che, forunatamente, sono riusciti a lasciare