Numeri preoccupanti a Darfo

Darfo Boario Terme registra il maggior numero di contagi: 106 a martedì 31 marzo, con oltre 300 persone in isolamento e purtroppo anche 9 decessi ufficiali legati al COVID 19. Ma si tratterebbe di numeri non veritieri, perché le persone malate chiuse in casa sarebbero molte di più, forse addirittura più di un migliaio, così come i decessi.

Questo si evince anche dai dati di comparazione rispetto al 2019, quando nell’intero mese di marzo vi erano stati 20 morti su tutto il comune che conta circa 16.000 residenti, mentre quest’anno si è già oltre i 50. Risulterebbe anche che l’età media di chi se n’è andato, colpito da Covid-19, non è così alta rispetto ad altre zone. Nella frazione di Angone, che dopo aver detto addio la scorsa settimana al capogruppo degli alpini, nonché riferimento della protezione civile, Valentino Pedersoli, 59 anni, in questi giorni è scomparso anche Cristian Pedersoli, di soli 45 anni, operaio alla Pialegno, ma che dedicava gran parte del suo tempo libero alla comunità di Angone, sia come volontario del gruppo sportivo, sia nel gruppo degli alpini e come anima della Sagra dell’anatra. Tra le vittime di Covid-19, Darfo piange anche il dottor Ubaldo Palestri, 78 anni, ricordato soprattutto per essere stato il fondatore del reparto di dialisi in ospedale a Darfo, quindi a Esine e poi medico di base.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Lombardia, Attilio Fontana sotto scorta

Il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, è stato messo sotto scorta. La decisione è stata presa dal Servizio Centrale di protezione del dipartimento di

Sabato a Vilminore il turismo riparte

A Vilminore la stagione estiva inizia ufficialmente con la ripartenza del servizio di bus navetta per la Diga del Gleno. Anche quest’anno infatti l’amministrazione comunale