Pronto soccorso

Notte violenta al Bolognini di Seriate

 

Nella notte tra domenica 17 e lunedì 18 settembre un uomo ha ferito tre infermiere e un medico al Pronto Soccorso dell’Ospedale Bolognini di Seriate. E’ un ultimo grave episodio dopo quello dei mesi scorsi dove, soprattutto di notte, al Pronto Soccorso si sono verificati episodi analoghi.

Il paziente, un malato di schizofrenia, si era già presentato nel pomeriggio di domenica 18 settembre. Poi alle 2 di notte è tornato e ha chiesto di essere visitato immediatamente per un dolore al ginocchio. In attesa di visita c’erano altri pazienti e così l’infermiera lo ha invitato a sedersi e ad aspettare il proprio turno. L’uomo ha però reagito con violenza, aggredendo tre infermiere, che hanno riportato ferite con una prognosi di dieci giorni, e un medico. La situazione è durata a lungo fino a quando le tre donne sono riuscite a rinchiuderlo in un piccolo ambulatorio, dove il paziente ha distrutto le apparecchiature mediche custodite. Solo più tardi, all’arrivo dei carabinieri, i sanitari hanno potuto intervenire per calmarlo. Nella mattinata di lunedì 18 settembre si è tenuto un vertice con i dirigenti del Bolognini per porre rimedio ad una situazione che è degenerata da tempo. Pare che per giovedì 21 settembre sia fissato l’appuntamento con una società privata che dovrebbe gestire la sicurezza al Pronto Soccorso e all’intera struttura sanitaria di Seriate.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli