coda traffico clusone

Niente riparazioni, s’abbassa il limite di velocità «Provincia dovrebbe vergognarsi»

“La Provincia di Bergamo dovrebbe vergognarsi! Anziché riparare il manto stradale della provinciale della Valle Seriana e rendere così il traffico più scorrevole e meno congestionato ha pensato bene di abbassare il limite a 70Km/h”. Così Alberto Ongaro, Capogruppo della Lega in Comunità Montana Valle Seriana, commenta la decisione dell’amministrazione provinciale di ridurre il limite di velocità da 90 km/h a 70 km/h sulla S.P. ex S.S. 671 della Val Seriana da Seriate a Cene.

“La Provincia – prosegue Ongaro – ha giustificato l’operazione con il fatto che lungo la superstrada sono presenti diversi limiti di velocità non sempre coerenti  che creerebbero confusione tra gli automobilisti. Inoltre la carenza di manutenzione non permetterebbe di viaggiare in sicurezza a chi procede a novanta km orari. Non sarebbe stato meglio intervenire asfaltando i tratti ammalorati? Adesso invece, con la superstrada lumaca, gli automobilisti sono cornuti e mazziati, fra limiti di velocità ridicoli e il rischio di multe da parte delle polizie locali che affollano l’arteria!

[bt_carousel uid=”1527759744-5b0fc38099ee9″ target=”_blank” width=”0″ thumbnail_width=”180″ thumbnail_height=”120″ items_visible=”3″ scroll=”item” show_title=”no” centered=”yes” arrows=”yes” pagination=”bullet” autoplay=”5000″ speed=”600″][bt_image src=”images/bt-shortcode/upload/ngaro.jpg” title=”ngaro.jpg” link=”” parent_tag=”carousel”][/bt_carousel]

Alberto Ongaro, Capogruppo della Lega in Comunità Montana Valle Seriana

 

“La Valle Seriana merita più attenzione – conclude l’esponente del Carroccio – ci vuole un intervento strutturale per mettere in sicurezza la principale via di comunicazione, non limiti di velocità e asfaltature fatte con il contagocce! Occorre reperire fondi al più presto per la manutenzione della superstrada affinché si possa tornare in breve tempo ai limiti originari.”


 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli