incisioni rupestri valle camonica

Nasce l’archivio che conserva la memoria della Valle Camonica

Un nuovo strumento nasce per accompagnare la rinascita della Valle Camonica a partire dalla sua storia e dalla sua memoria. Torna disponibile l’archivio digitale della memoria della Valle Camonica – www.marea.it – in una versione migliorata, arricchita e ottimizzata per la navigazione da tutti i dispositivi. Sono centinaia i contenuti multimediali messi a disposizione, storie che parlano di episodi e uomini importanti nella vita sociale, culturale e politica del territorio camuno: ad oggi sono 725, ma il numero è destinato a crescere.

Lo strumento sarà in grado di restituire la storia della Valle Camonica nei suoi anni più recenti, a partire dagli anni ’70 fino ai giorni nostri, in modo tale che chiunque potrà ritrovare un ricordo o una testimonianza relativa alla vita della loro comunità. I contenuti sono assortiti in alcune cartelle tematiche, contenitori di informazioni accomunate da uno stesso tema. L’archivio Maraèa è un progetto del Distretto Culturale, ordinato dal regista Fabrizio Zanotti e realizzato in collaborazione con AESS – Archivio di Etnografia e Storia Sociale con il contributo di Regione Lombardia, che in questi giorni sulla pagina Facebook “Valle Camonica Cultura” sta promuovendo la campagna social “Io resto a casa e faccio un giro nella memoria”, con la condivisione giornaliera di pillole ed estratti di documenti narranti storie di Camuni. Storie di lavoro, ingegno, spiritualità e abnegazione.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

La Lombardia rimane gialla

Il governatore della Lombardia Attilio Fontana ha confermato che la Regione resta in zona gialla. “Lo confermano i dati del monitoraggio settimanale della cabina di