Unione lombarda

Nasce l’Unione lombarda di Cimbergo e Paspardo

Il divorzio era annunciato e c’è stato: l’Assemblea dell’Unione dei Comuni di Ceto-Cimbergo-Paspardo questo mercoledì 29 novembre ha preso atto del recesso del Comune di Ceto dall’Unione; ha analizzato i prossimi passaggi giuridico-amministrativi ed ha fissato in tempi molto rapidi gli step per la stesura e l’approvazione di un nuovo Statuto che comprenda due comuni anziché tre, quindi Cimbergo e Paspardo.

Presidente della nuova Unione, che si chiamerà Unione Lombarda di Cimbergo e Paspardo, è stato nominato Fabio De Pedro, Sindaco di Paspardo. L’Unione di Comuni è strumento di notevole importanza per la gestione integrata e condivisa di servizi nelle piccole comunità, soprattutto in zone di montagna e svantaggiate dove i servizi non possono venir meno, anche quando vi sono difficoltà economiche. L’Assemblea di questo mercoledì ha preso atti con soddisfazione che gli aspetti amministrativi e contabili sono regolari. L’Unione di tre Comuni, una delle prime in Italia, attiva da 19 anni, ha prodotto beni e servizi per le comunità del valore di svariati milioni di euro: ha dunque dimostrato di funzionare e su questa strada l’Assemblea ha deciso di continuare il lavoro della nuova Unione lombarda di Cimbergo e Paspardo. L’Assemblea della nuova Unione, dopo l’approvazione del nuovo Statuto, sarà quindi formata dai sindaci dei 2 comuni, da 2 consiglieri di Paspardo e da uno di Cimbergo.

 

 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

A Rota Imagna 100 bambini ucraini

Dal 20 marzo, Rota d’Imagna, paesino di 900 anime delle valli bergamasche, ospita 100 bambini ucraini. Sono tutti orfani che, forunatamente, sono riusciti a lasciare