movida

Movida violenta fa perdere 50.000 euro al comune di Brescia

Sentenza storica del tribunale di Brescia che punisce il comune con una multa di 50.000 euro per i danni provocati in piazza Loggia durante la movida settimanale

Urla, schiamazzi, vetri rotti e tanto caos. Queste le componenti che hanno portato Gianfranco Paroli, fratello dell’ex sindaco, ha far ricorso al Tribunale di Brescia per  negligenza della gestione di piazza Loggia.

Si parla nello specifico del quartiere di Carmine. Zona che in quest’ultimi tempi ha visto la nascita di numerosi locali notturni e ristoranti.
Per il giudice, «vi è stata una carenza di diligenza da parte del comune convenuto a far cessare le immissioni di rumore, ovvero a riportare dette immissioni entro la soglia di tollerabilità».

Sentenza chiara e netta che porterà al risarcimento dell’ingente somma di denaro a favore dei residente della zona.

(immagini di repertorio)

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

A Rota Imagna 100 bambini ucraini

Dal 20 marzo, Rota d’Imagna, paesino di 900 anime delle valli bergamasche, ospita 100 bambini ucraini. Sono tutti orfani che, forunatamente, sono riusciti a lasciare