Mini lockdown per quattro Comuni lombardi. C’è anche un paese bresciano

Cresce la preoccupazione in Lombardia per la variante inglese. Dalle 18 di oggi e fino al 24 febbraio quattro Comuni lombardi tornano a “tingersi di rosso”: Bollate (pv di Milano), Castrezzato (BS), Mede (Pavia) e Viggiù (Varese). Dei veri e propri micro lockdown di una settimana, decisi con un’ordinanza firmata dal presidente della regione, Attilio Fontana, d’accordo con il ministro della Salute, Roberto Speranza.

La decisione è stata presa dopo aver confrontato le relazioni relative ai focolai nelle quattro Ats a cui fanno riferimento i Comuni coinvolti. «Con l’ordinanza — fa sapere la Regione — si dispone che le attività scolastiche e didattiche di tutte le classi delle scuole primarie e secondarie in questi Comuni si svolgano esclusivamente con modalità a distanza. Tale sospensione riguarda anche asili nidi e scuole materne». I focolai di variante inglese degli ultimi giorni sono stati individuati proprio nelle classi.

A Castrezzato, dove prima la variante inglese aveva infettato il 10% della popolazione del vicino Corzano, il focolaio aveva spinto il sindaco, Giovanni Aldi, a chiudere tutte le scuole già a fine gennaio: il provvedimento sarebbe dovuto scadere pochi giorni fa ma si è scelto si prorogare sino al 28 febbraio. Negli ultimi sette giorni il Comune, di 7mila abitanti, ha fatto registrare 137 nuovi casi positivi. Da qi la decisione di entrare in zona rossa per rivalutare la situazione tra sette giorni.

F.M.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli