Pirellone 2.jpg

Milano di nuovo in pista per il dopo Brexit

Dopo la sconfitta per la mancata assegnazione dell’Agenzia europea del Farmaco, Milano ci riprova con il Tribunale unificato dei Brevetti.

“Milano e la Lombardia sono il territorio migliore dove può avere sede il tribunale dei brevetti, su questo il Governo non può che collaborare e non dovremo commettere gli stessi errori commessi in occasione della non assegnazione di Ema”, ha detto il governatore della Lombardia Attilio Fontana, intervenendo ad un convegno che sostiene la candidatura dell’Italia e in particolare di Milano come sede di una delle divisioni centrali del Tribunale. Le sedi andrebbero riviste in seguito alla Brexit, e per il governatore lombardo si deve portare avanti “una sinergia tra istituzioni” che passa per il governo, la Regione e il Comune. “Le condizioni per l’assegnazione credo ci siano tutte e tutte fondate”, ha concluso Fontana.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

MULINI MACINA CULTURA

Ci accompagnerà fino alla fine di ottobre Mulini Macina Cultura, la rassegna di eventi che ha preso vita in Valle Camonica lo scorso 4 settembre,

Le tante sorprese di un ghiacciaio

L’Università degli Studi di Brescia e in collaborazione con «Umanesimo artificiale» e «Idee di volumi” ha dato vita a un’iniziativa denominata “un suono in estinzione”