Migliorano i dati camuni

In Vallecamonica, negli ospedali di di Esine e di Edolo, vengono ridotti progressivamente i posti letto dedicati alla cura dei malati da COVID 19 per una costante riduzione delle esigenze di rianimazione e di terapia intensiva. I ricoverati Covid-19 a giovedì 23 aprile alle 20.00 sono scesi a 80 presso a Esine, ma sono saliti a 19 a Edolo. Continua anche il trend positivo delle dimissioni giornaliere per i pazienti ricoverati.

Per i test sierologici per la ricerca di anticorpi anti SARS-COV2, si prevede di raggiungere, in questa prima fase, una quota di popolazione che si trova in isolamento fiduciario al domicilio e tutto a cura dell’ASST della Valle Camonica ad integrazione del programma di monitoraggio/screening che coinvolge gli operatori sanitari. Il criterio è quello di gradualità nell’offerta del test e di volontarietà nell’effettuare il test, informandone i rappresentanti dei lavoratori e le organizzazioni sindacali. La riorganizzazione dell’attività di Pronto Soccorso di Edolo, che sarà chiuso dalle 2.00 alle 8.00, è stata prorogata fino al 10 maggio e dalle ore 8 alle 20 sarà garantito un Punto di Primo Intervento, con presenza di personale medico di “Medicina e Chirurgia d’accettazione e d’urgenza” mentre dalle 20 alle 8 le attività saranno concentrate presso Esine. È comunque garantita, nelle 24 ore, la presenza medica presso il Presidio Ospedaliero di Edolo, a garanzia dei degenti ricoverati. Nella giornata di giovedì 23 aprile l’ASST della Valcamonica ha ricevuto la donazione, da parte del Comitato AiutiAMOBrescia, di 100 saturimetri, che consentiranno un’idonea dotazione per il monitoraggio a domicilio dei pazienti dimessi dal Presidio. La donazione si somma a quella dell’Associazione Nazionale Alpini di Vallecamonica e del Partito Democratico camuno, portando così a 150 i saturimetri donati e messi a disposizione, dalla Asst, dei pazienti dimessi e posti in quarantena domiciliare o presso strutture idonnee e protette.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli