Cerca
Close this search box.
MASTER OLD STARS A BORNO VALANGA DI SORPRESE

MASTER OLD STARS A BORNO VALANGA DI SORPRESE

Tutto accade a Borno, gli Old Stars si esaltano, ne accade di tutti i colori, vince chi perde e cade chi vince, si impongono i new entry, tutto finisce a pane e salame ma ormai nel binocolo ci sono i fuochi di artificio delle 500 gare tra meno di un mese. Poi sarà tutta storia e leggenda dello sci nazionale, si volta pagina e gli Old Stars cambieranno abito. Il futuro è vicino ma sembra così lontano se confrontato ai 38 anni di storia passata ed ai sessantamila iscritti che hanno ritirato un pettorale di gara.
Intanto il mercoledì da leoni di Borno porta le sorprese che ogni volta caratterizzano il circuito. Dopo quindici anni di assenza torna in gara il pittore loverese Luciano Zambetti, classe 1945, la tuta da gara è la stessa così come la sicurezza tra i pali, e tra i Super 75 il distacco è netto anche se mancavano alcuni top come Bavo e Fumasoni; Novelli che assaporava il primato lascia Borno con due piazzamenti ma va bene lo stesso in chiave di classifica assoluta. Curtoni tra i Super 70 è sempre più “re Giorgio”, i rivali sono tutti sudditi ed i suoi tempi si avvicinano ai più giovani Old. Festeggia i 70 anni Bergamelli che si regala la vittoria nei Super 65, ma il primo prosecco gli è fatale nella seconda gara che lo fa scivolare al terzo posto scalzato da Sabbadini; nella bagarre Carrara sta a guardare e si tiene stretto per due volte il secondo gradino del podio. Finalmente sorride la vittoria a Pier Tombini che si prende una sonora rivincita su Oscar Galizzi che la settimana scorsa a Lizzola lo aveva battuto per due volte; il ragazzone di Torre Boldone sul pianone della Centrale di Borno fa valere la sua stazza ed i distacchi sono sonori per tutti. Ma le scintille arrivano tra i giovani dove accade di tutto; Alessandro Granata mette dietro Mulazzi per due volte, Plona scivola solo al terzo e cade addirittura nella seconda regalando un terzo posto a Stefano Colombo, poi scende De Toma che si impone nella prima ma a sorpresa tira il freno a mano nella seconda, ed il tuo score è dietro di 15 centesimi a Granata. In pochi minuti accade di tutto e le classifiche si stravolgono. Non tra le donne però dove lo strapotere di Graziella Carrara continua indisturbato, anche se alle spalle ci sono segni di ripresa da parte della Zugnoni e della Mollica ed i distacchi ormai si misurano a centimetri.
A Borno insomma ci si diverte sempre, le strisce di neve sono oro bianco e permettono ancora di sciare in sicurezza fino all’ora dello stinco, ma le precipitazioni sembrano imminenti tali da garantire la fine della stagione. Poi la festa degli Old prosegue come da copione ogni mercoledì, con le premiazioni, sciabolate di prosecco, gruppi da podio e pane e salame. Ma già si sente profumo di grigliata di pesce che chiuderà le prossime due gare dell’Aprica.

LA CLASSIFICA Gara 1

Dame C 6: 1. Silva Montini (Cernobbio) 1.16.25; 2. Luciana Pezzotta (La Recastello) 1.31.36; 3. Marilù Consonni (Cernobbio) 1.42.17. Dame C5: 1. Graziella Carrara (La Recastello) 58.79; 2. Jonne Gamba (La Recastello) 1,52.82. Dame C4: 1. Marisa Zugnoni (Cernobbio) 59.60; 2. Brunella Mattarelli (Ski Mountain ) 1.05.44; 3. Cristina Santambrogio (Ski Mountain) 1.05.33. Dame C3: 1. Marina Birolini (Ski Mountain) 1.07.26; 2. Carla Begnis (Ski Mountain) 1.11.19. Dame C2: 1. Claudia Volpato (Ski Mountain) 1.04.17; 2. Delia Merelli (La Recastello) 1.06.73. Dame C 1: Alessandra Mollica (Ski Mountain) 59.51. Super 85: 1. Sandro Traini (La Recastello) 1.11.29. Super 80: 1. Gianni Pelizzari (Cernobbio) 1.01.07; 2. Gianni Vallè (Ski Mountain) 1.05.17; 3. Felice Battistini (Ski Mountain) 1.07.17. Super 75: 1. Luciano Zambetti (Cernobbio) 56.05; 2. Nando Novelli (Ski Mountain) 57.28; 3. Lucio Agazzi (Ski Mountain) 1.00.28. Super 70: 1. Giorgio Curtoni (Ski Mountain) 51.66; 2. Valerio Locatelli (Ski Mountain) 53.53; 3. Livio Zugnoni (Cernobbio) 55.28. Super 65; 1. Gianpy Bergamelli (Ski Mountain) 50.61; 2. Adriano Carrara (La Recastello) 50.83; 3. Mario Sabbadini (La Recastello) 50.94. Super 60: 1. P.Angelo Tombini (Ski Mountain) 50.69; 2. Paolo Ghilardi (La Recastello) 53.02; 3. Oscar Galizzi (Ski Mountain) 54.34. Super 55: 1. Alessandro Granata (Ski Mountain) 46.10; 2. Gianni Mulazzi (Ski Mountain) 46.80; 3. Marco Plona (Ski Mountain) 46.86. Super 50: 1. Marco De Toma (Ski Mountain) 45.34

LA CLASSIFICA Gara 2

Dame C 6: 1. Silva Montini (Cernobbio) 1.16.84; 2. Luciana Pezzotta (La Recastello) 1.33.76; 3. Marilù Consonni (Cernobbio) 1.41.98. Dame C5: 1. Graziella Carrara (La Recastello) 57.57. Dame C4: 1. Marisa Zugnoni (Cernobbio) 1.00.03; 2. Cristina Santambrogio (Ski Mountain) 1.04.09; 3. Brunella Mattarelli (Ski Mountain ) 1.05.93. Dame C3: 1. Marina Birolini (Ski Mountain) 107.32; 2. Carla Begnis (Ski Mountain) 1.11.79. Dame C2: 1. Claudia Volpato (Ski Mountain) 1.03.57; 2. Delia Merelli (La Recastello) 1.07.49. Dame C 1: Alessandra Mollica (Ski Mountain) 1.00.25. Super 85: 1. Sandro Traini (La Recastello) 1.16.56. Super 80: 1. Gianni Pelizzari (Cernobbio) 1.01.47; 2. Gianni Vallè (Ski Mountain) 1.06.00; 3. Felice Battistini (Ski Mountain) 1.06.65. Super 75: 1. Luciano Zambetti (Cernobbio) 55.89; 2. Nando Novelli (Ski Mountain) 57.66; 3. Aldo Ruffinoni (La Recastello) 1.00.89. Super 70: 1. Giorgio Curtoni (Ski Mountain) 51,62; 2. Valerio Locatelli (Ski Mountain) 54.33; 3. Livio Zugnoni (Cernobbio) 54.92. Super 65; 1. Mario Sabbadini (La Recastello) 50.56; 2. Adriano Carrara (La Recastello) 50.88; 3. Gianpy Bergamelli (Ski Mountain) 51.90. Super 60: 1. P.Angelo Tombini (Ski Mountain) 50.89; 2. Oscar Galizzi (Ski Mountain) 52.13; 3. Paolo Ghilardi (La Recastello) 52.33. Super 55: 1. Alessandro Granata (Ski Mountain) 45.34; 2. Gianni Mulazzi (Ski Mountain) 47.47; 3. Stefano Colombo (Ski Mountain) 49.69. Super 50: 1. Marco De Toma (Ski Mountain) 45.49

Condividi:

Ultimi Articoli

Inaugurata la ciclovia Bergamo – Brescia

Inaugurata oggi pomeriggio, 13 aprile, la ciclovia Bergamo-Brescia: 76 chilometri attraverso 28 comuni delle due province.  Si tratta di un’opera molto attesa soprattutto dagli appassionati

ambulanza montagna.jpg

Investito dalla sua auto muore un 73enne

Investito dalla sua auto, un 73enne di Vertova, Francesco Zucclini, meglio conosciuto come Franco, ex muratore e camionista in pensione,  ha riportato ferite gravissime che