Mangiaevai: alla scoperta dell’alta Valcamonica

Domenica 10 luglio torna la “Mangiaevai”: giunta alla 12esima edizione la camminata enogastronomica si riconferma come appuntamento fisso per far conoscere i paesaggi dell’alta Valle Camonica e le sue tradizioni culinarie.

Una passeggiata immersa nella natura del Parco Nazionale dello Stelvio, lungo la quale trecento volontari serviranno alcuni fra i piatti più tipici della zona, cucinati secondo la tradizione. La Mangiaevai conferma anche quest’anno il classico itinerario: la partenza sarà da S. Apollonia (raggiungibile con il bus navetta) dove, dalle ore 8.30, si ritireranno i mangiapass, la prima sosta sarà in località Silizzi, nei pressi della vasta area attrezzata all’interno del Parco dello Stelvio dove sarà allestito il primo spuntino, con gadget ricordo.

Attraversando le Case del Toss, si ritornerà a S. Apollonia per ritirare acqua e degustare il “Fiurit”, ma sarà anche possibile dissetarsi alla famosa fonte ferruginosa dalle proprietà curative e visitare nel frattempo la graziosa chiesetta di S. Rocco. Si proseguirà fino alle Case di Gioco, dove sarà servito l’antipasto di affettati nostrani, pane di segale e vino bianco per poi proseguire verso Pezzo e degustare i famosi calsù della Mangiaevai preparati con la tipica ricetta.

Ci si addentrerà poi nella Valle di Viso dove, al Ponte dei Martinoli, sarà servito il tradizionale brodo di gallina seguito da un buon sorbetto. Dopo un breve tratto in salita, i partecipanti potranno degustare spezzatino e salamella con polenta e vino rosso, servito tra le suggestive Case di Viso – qui alle ore 15 sarà celebrata la S. Messa, presso la locale chiesetta. Per guadagnarsi il formaggio stagionato di malga e la frutta, bisognerà camminare fino alle baite di Pirli; invece prima di scendere lungo il sentiero che riconduce a Pezzo sarà possibile degustare, nella soprastante pineta, un buon caffè de scandèla.

Riattraversato il centro storico del paese, ci si congiungerà alla strada sterrata in discesa fino a Planpezzo per scoprire dolci e torta. Qui, prima di concludere la manifestazione, i partecipanti saranno attesi da una degustazione offerta dal “Liquorificio Adamello” e da alcune bancarelle in cui si potranno acquistare prodotti locali e artigianali.

Durante tutto il percorso non mancheranno accompagnamento musicale, vari intrattenimenti e tante altre sorprese.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli