Maltrattamenti il famiglia e minacce con pugnale e spada

Gli uomini della Squadra mobile e dell’Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico è intervenuto a Bergamo nel quartiere del Villaggio degli Sposi, dove una donna aveva chiesto il loro supporto.

Gli agenti hanno appurato che la donna da diverso tempo era oggetto di continui maltrattamenti da parte del marito, un tunisino di 34 anni 1986, che avvenivano anche alla presenza delle figlie piccole della coppia. Alcune minacce sono state fatte anche con una spada e un pugnale, che gli agenti hanno provveduto a sequestrare, con successiva denuncia per maltrattamenti in famiglia. Tra l’altro, il maghrebino si trovava in regime di affidamento in prova da parte del Tribunale di Brescia: quindi nei suoi confronti è giunto anche un decreto del magistrato di sorveglianza che ha disposto la revoca della misura cautelare e l’arresto del 34enne che è stato portato nel carcere cittadino di via Gleno.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli