Lombardia in pressing sul Governo per riaprire piscine e palestre

Lombardia in pressing sul governo per la riapertura delle piscine e delle palestre. Il Dpcm entrato in vigore lo scorso 14 gennaio è vicino alla scadenza, e così, la giunta lombarda è tornata alla carica: a farsi portavoce di questo appello è Antonio Rossi, ex campione olimpico e adesso sottosegretario alla Presidenza della Regione Lombardia con delega allo Sport.

Il 4 febbraio era arrivata a richiesta di Fontana e Guidesi per perorare la causa dei ristoranti. Subito dopo la vicegovernatrice Letizia Moratti e l’assessore alla Cultura Bruno Galli avevano chiesto di riaprire in sicurezza teatri e cinema. Adesso è il turno di palestre e piscine. La reazione del Comitato tecnico scientifico nazionale, tuttavia, è stata un po’ fredda. Favorevole, invece, Pierpaolo Sileri, il viceministro della Salute. “Con il progredire della vaccinazione devono riaprire i ristoranti anche la sera, occorre far tornare le persone progressivamente alle proprie attività”, ha spiegato

Il Dpcm in vigore scade domenica e il successivo, teoricamente, dovrebbe restare in vigore fino a marzo. Resta da capire se la decisione verrà presa dal governo dimissionario o dal nuovo esecutivo – se sarà già in carica – o se ci sarà un rinvio.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli