Lombardia in pressing sul Governo per riaprire piscine e palestre

Lombardia in pressing sul governo per la riapertura delle piscine e delle palestre. Il Dpcm entrato in vigore lo scorso 14 gennaio è vicino alla scadenza, e così, la giunta lombarda è tornata alla carica: a farsi portavoce di questo appello è Antonio Rossi, ex campione olimpico e adesso sottosegretario alla Presidenza della Regione Lombardia con delega allo Sport.

Il 4 febbraio era arrivata a richiesta di Fontana e Guidesi per perorare la causa dei ristoranti. Subito dopo la vicegovernatrice Letizia Moratti e l’assessore alla Cultura Bruno Galli avevano chiesto di riaprire in sicurezza teatri e cinema. Adesso è il turno di palestre e piscine. La reazione del Comitato tecnico scientifico nazionale, tuttavia, è stata un po’ fredda. Favorevole, invece, Pierpaolo Sileri, il viceministro della Salute. “Con il progredire della vaccinazione devono riaprire i ristoranti anche la sera, occorre far tornare le persone progressivamente alle proprie attività”, ha spiegato

Il Dpcm in vigore scade domenica e il successivo, teoricamente, dovrebbe restare in vigore fino a marzo. Resta da capire se la decisione verrà presa dal governo dimissionario o dal nuovo esecutivo – se sarà già in carica – o se ci sarà un rinvio.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Interventi in alta montagna

Durante il servizio di guardia attiva, predisposto durante la manifestazione sportiva Adamello Ultra Trail, ci sono stati diversi interventi e attivazioni per il Soccorso alpino