Lombardia accelera verso autonomia energetica

Approvato all’unanimità, nella seduta di Consiglio regionale di martedì 29 marzo, il progetto di legge ‘Il ruolo degli immobili pubblici nel potenziamento degli impianti fotovoltaici (FER)’.

Scopo principale della legge  è incentivare la realizzazione e diffusione di impianti fotovoltaici, anche abbinati ai sistemi di accumulo, sugli immobili di proprietà di Comuni, Unioni di Comuni, Province e Città Metropolitana di Milano, Enti gestori dei parchi regionali e Comunità Montane, ma anche di abbattere sensibilmente i costi dell’energia.

Attualmente rispetto a un’esigenza energetica dell’Italia pari a 299,2 TWh solo in Lombardia il fabbisogno è pari a 63,6 TWh (21%). La produzione da fonti rinnovabili è pari a circa il 40%. Una parte che, se vogliamo mirare a una maggiore autonomia energetica, dobbiamo incrementare. E a farlo utilizzando al massimo le materie prime a disposizione. Che, per noi, sono prevalentemente sole e acqua”.

Con questa legge si intende realizzare un censimento degli immobili di proprietà adatti alla installazione di impianti fotovoltaici, collegati a sistemi di accumulo. E si prevede, inoltre, la possibilità che i soggetti redigano anche una diagnosi energetica. Ciò allo scopo di determinare i fabbisogni energetici degli edifici. Oltre che delle opportunità di risparmio energetico. Per la realizzazione della ricognizione e la diagnosi energetica, Regione stanzia un contributo complessivo di 4 milioni, incrementabili.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

A Rota Imagna 100 bambini ucraini

Dal 20 marzo, Rota d’Imagna, paesino di 900 anime delle valli bergamasche, ospita 100 bambini ucraini. Sono tutti orfani che, forunatamente, sono riusciti a lasciare