guardia di finanza 2

Le fiamme gialle contro il lavoro nero

La Guardia di Finanza di Erba ha rilevato irregolarità su scontrini e ricevute fiscali portando alla luce anche sei lavoratori in nero. Due di essi, in particolare, residenti a Valbrona e Bellagio, sono stati denunciati in quanto, pur percependo il reddito di cittadinanza, lavoravano, appunto, “in nero” presso alcuni esercizi commerciali a Bellagio e Canzo.

Attraverso le banche dati è stato possibile rilevare che i due lavoratori avevano richiesto il reddito di cittadinanza ottenendo un sussidio del valore complessivo di 2.310,00 euro relativo ai mesi di aprile, maggio e giugno. A carico dei datori di lavoro, invece, le sanzioni amministrative in caso di impiego di lavoratori percettori di reddito di cittadinanza, prevedono una maxi sanzione che va da 2.160 a 12.960 euro.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli