Lago di Garda: si tuffa con gli amici, perde la vita ragazza di 20 anni

La tragedia si è consumata lungo le rive del Lido Pioppi, a Peschiera del Garda, dove una ragazza di 20 anni è stata trovata e recuperata in fin di vita grazie al provvidenziale intervento di Mauro Trinca Rampelin, ispettore superiore della Polizia di Stato per la Polizia di frontiera aerea dell’aeroporto di Villafranca, che si trovava in vacanza con la famiglia in un campeggio della zona. L’allarme è stato lanciato dagli amici della ragazza che, dopo una serata di festa, avevano perso di vista l’amica.

Sul posto sono giunti i Carabinieri e i soccorsi, prontamente intervenuti praticandole il massaggio cardiaco. Il suo cuore aveva ripreso a battere dopo quasi mezz’ora, ma dopo esser stata trasferita d’urgenza in ospedale alla Clinica Pederzoli di Peschiera e, successivamente, a Verona all’ospedale di Borgo Trento, si è fermato di nuovo. E questa volta non c’è stato più nulla da fare. Su quanto accaduto stanno indagando i Carabinieri. La ricostruzione più attendibile è che la giovane possa aver sbattuto la testa mentre stava nuotando.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

I dati del virus nella bergamasca

Stando all’ultimo monitoraggio diffuso dall’Ats, dal 19 al 25 gennaio in Bergamasca si sono contati 19.191 nuovi casi, contro i 20.969 della settimana precedente, ossia

Il giorno della memoria

Oggi 27 gennaio è il Giorno della Memoria, istituito per ricordare lo sterminio e la persecuzione del popolo ebraico e dei deportati militari e politici