La Vallecamonica sostiene le regole della Regione

“No agli assembramenti”, è il primo imperativo categorico per rallentare il più possibile il diffondersi del contagio da Covid 19: Regione Lombardia lo propone con slogan immediati e di effetto perché aumenti la responsabilità di ogni cittadino, come sostenuto con forza anche dalla Asst della Valcamonica.

Negli Ospedali di Esine e di Edolo sono state ulteriormente rafforzate le norme di accesso di persone in visita, che devono essere rigorosamente rispettate. La Vallecamonica ha accolto l’invito del Direttore generale Maurizio Galavotti e sta sostenendo alcuni interventi immediati, seguendo il buon esempio dato dall’Associazione Libera. Oggi, come afferma Maurizio Galavotti, servono certamente i gesti di generosità, ma ognuno deve imparare a rispettare fino in fondo le regole date: solo così si uscirà dall’emergenza coronavirus.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Borno coinvolto nella GeoNight 2021

Cinque anni fa, in una dozzina di città francesi si celebrò per la prima volta la GeoNight, proposta dal Comitato Geografico Nazionale Francese (CNFG). Dal