guardia di finanza 2

La truffa della finta onlus

Raccoglievano soldi davanti all’istituto clinico Città di Brescia con la scusa di cercare fondi per l’acquisto di un’autoambulanza. 

La truffa è stata smascherata da alcuni passanti che, insospettiti dalla richiesta, hanno avvertito la Questura di Brescia per richiedere un controllo. I finti volontari erano vestiti tutto punto, con tuta a strisce catarifrangenti dei mezzi di soccorso. Alla richiesta delle autorità dei documenti identificativi, i due hanno esibito un cartellino di appartenenza ad un’associazione onlus, mentre nello stesso momento arrivava una donna, 51enne, che si dichiarava come presidente dell’associazione. 

I successivi accertamenti dei Carabinieri, con l’ausilio della Guardia di Finanza, hanno però confermato i sospetti: i tre soggetti aveva precedenti per truffa dello stesso genere. La 51enne era stata in passato partecipe di una puntata di Striscia la Notizia, per una truffa dello stesso stampo davanti ad altri ospedali lombardi. I tre sono quindi stati oggetti di un foglio della Questura che vieta loro il rientro nella città di Brescia nei prossimi tre anni, e un cittadino vittima della truffa ha sporto denuncia nei loro confronti.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli