geotessili

La stagione invernale parte dal Presena

Il ghiacciaio Presena si sveste dai teli geotessili che durante i mesi estivi l’hanno protetto dai raggi solari, preservando la neve per uno spessore di 2,5 metri su una superficie di 80.000 metri quadrati: la base necessaria per potere garantire, appena possibile, l’inizio di una nuova stagione sciistica. Un risultato di tutto rispetto, reso possibile anche grazie ad una extra produzione di neve l’inverno scorso, che si è concentrata in particolare sulla parte medio-bassa del ghiacciaio e sulla partenza della pista a 3.000 metri.

Ora non resta che aspettare il contributo nevoso che solitamente in autunno, a queste quote, non tarda ad arrivare, per potere così dare il via ad una lunga stagione che sul ghiacciaio Presena si protrarrà fino al 19 maggio 2019. Preservare e produrre la neve sono le priorità. Per questo motivo stiamo realizzando, nella valle dell’Albiolo sul versante trentino del Passo Tonale, un lago artificiale da 120.000 metri cubi. L’obiettivo è quello di poter dare un’alternativa agli sciatori già all’inizio dell’inverno, quando solitamente c’è solo il ghiacciaio aperto. Si tratta di uno dei più grandi bacini di accumulo dell’arco alpino ed avrà anche una valenza turistica soprattutto nei mesi estivi in un’area che è meta di passeggiate, dove sorgono il Villaggio delle marmotte (un bellissimo parco giochi) ed il bike park. Oltre alla realizzazione di questo lago sono previsti l’ampliamento della pista Valbiolo e la riorganizzazione dello snowpark che questo inverno avrà un’entrata unica all’arrivo della seggiovia per la linea difficile, la linea medio-facile e lo skicross e presenterà tre salti in linea, ovvero uno in più rispetto all’anno scorso. A Ponte di Legno anche la pista Casola è stata allargata e questo inverno si presenterà con una larghezza di 40 metri, analoga a quella delle vicine piste di Temù. La Casola è una pista conosciuta e molto apprezzata dalle squadre nazionali che negli anni scorsi l’hanno utilizzata per i loro allenamenti, grazie a questo ampliamento risulterà sicuramente ancora più interessante per questi scopi. La grande novità per tutti (anche per i non sciatori!), che potrebbe essere pronta già per la stagione invernale 2018-2019, sarà la Zip Line a Ponte di Legno. Si tratta di un percorso-avventura estremamente panoramico che permetterà di scendere attraverso il bosco, imbragati e in posizione seduta, zigzagando sopra gli sciatori. La discesa avverrà per gravità, con l’imbrago agganciato ad un carrello che percorrerà tratti in rotaia ed altri a fune. La partenza sarà posizionata presso la stazione di partenza della seggiovia Casola e l’arrivo presso la partenza della seggiovia Valbione, per uno sviluppo complessivo di 1.273 metri, un dislivello di 249 metri ed una pendenza media del 20%. Durante la corsa, che durerà tra i 4 e i 5 minuti e potrà essere effettuata da soli oppure in due, si scenderà all’interno del bosco lungo un percorso particolarmente bello che prevede il passaggio sopra la pista da sci, sopra un torrente ed una cascata mentre per tutto il tempo lo sguardo potrà spaziare sul grazioso paese di Ponte di Legno e sulle maestose cime che lo abbracciano. I lavori di realizzazione di questo impianto partiranno a breve, con la speranza di poterlo aprire nei prossimi mesi invernali.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli