dsf

La mamma di Francesca chiede giustizia

Afflitta e disperata la mamma di Francesca Squeo, 23enne che perse la vita in compagnia del suo fidanzato lo scorso 20 agosto del 2015 per mano di un incidente stradale a carico di un imprenditore bergamasco.

Ancora in esecuzione il processo per omicidio colposo plurimo del proprietario di un azienda a Cisano Bergamasco. Su di lui ricadono le frustrazioni dei parenti delle due vittime che due anni fa hanno ricevuto la tristissima notizia della perdita dei loro cari.

Francesca stava viaggiando sull’autostrada a4 ,all’altezza di Dalmine e Capriate, in compagnia del fidanzato Giuseppe Algeri a bordo della vettura che avrebbe visto gli ultimi momenti della coppia.
Mentre stavano cercando di accodarsi ad un furgone addetto alla manutenzione stradale, sono stati centrati dal Mercedes dell’uomo che avrebbe mandato l’auto contro il mezzo che avevano avanti a loro.
I due morirono sul colpo; in un inferno di lamiere e sconforto totale.
Il 9 ottobre ci sarà un’altra seduta per ascoltare gli ultimi testimoni, in modo che la condanna verso l’imprenditore sia definitiva.

 

 

 

 

 

 

 

(immagini di Bergamonews)

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli