SaporiCultura4

La kermesse Sapori&Cultura entra nel vivo, rush finale verso CastagnAmo


La nona edizione della rassegna enogastronomica «Sapori&Cultura» di Zogno è partita sotto i migliori auspici, grazie anche alla partecipazione straordinaria di Giorgio Zanetti, comico di Zelig, che ha regalato una buona dose d’intrattenimento e risate per l’evento di presentazione al Museo della Valle. L’iniziativa che si svolgerà per tutto l’arco del mese di novembre, vede come protagonista indiscussa la regina dell’autunno, la castagna, declinata nelle sue mille sfumature, profumi e sapori, ed è organizzata dall’Assessorato al Turismo e al Commercio del comune di Zogno; e come ogni anno, anche per il 2017, ripropone un fitto calendario d’incontri, dagli appuntamenti culturali alle visite guidate tematiche sul territorio, alle escursioni, fino alle iniziative ludiche per bambini e le feste nelle varie frazioni.

Suggestioni, profumi, sapori e tradizioni autunnali d’öna ólta. La kermesse dedicata ai cibi a alla cultura del territorio propone un programma davvero intenso, con eventi ed iniziative imperdibili, in primis la «festa dei biligòcc», che si terrà la prossima domenica 12 novembre nella contrada di Castegnone di Poscante, dalle ore 10 alle 18 (servizio bus navetta gratuito).
«Proprio durante questa festa – sottolinea il vicesindaco delegato al Turismo e al Commercio di Zogno Giampaolo Pesenti –, sarà possibile visitare l’essiccatoio della castagne nella contrada medievale patria dei biligòcc, il secadur, ancora perfettamente funzionante».

La castagna, e la castanicoltura, saranno anche protagoniste del nuovo progetto turistico e culturale «La Via delle Castagne». Si tratta di un itinerario alla pendici del Canto Alto, e che collega tramite un sentiero tematico la contrada di Piazza Martina a Castegnone. La presentazione è prevista per domenica 19 novembre, ore 14, con l’inaugurazione ed escursione guidata da un accompagnatore di media montagna. Anche quest’anno sono state riproposte alcune delle iniziative cult, che hanno reso importante la kermesse. Tra queste il concorso fotografico realizzato in collaborazione con Gino Galizzi di valbrembanaweb.com, oltre al concorso di pasticceria a cui si aggiunge un mini corso di cucina. E poi la possibilità di poter degustare nei ristoranti convenzionati dei menù studiati ad hoc (a prezzo fisso) per l’evento.

Ma a chiudere la kermesse più golosa d’autunno sarà come ormai da qualche edizione «CastagnAmo», il 26 novembre nel centro storico, dalle ore 10 alle 18, con oltre quaranta stands, piccole degustazioni di prodotti tipici locali, caldarroste e vin brùle a cura dell’ASD Ambria, intrattenimento per i più piccoli, oltre che alle premiazioni dei due concorsi e la parata della Premiata Banda musicale di Zogno. «Sapori&Cultura continua a crescere – sottolinea il vicesindaco Pesenti –. E anno dopo anno si arricchisce di iniziative, anche e soprattutto grazie alla collaborazione tra enti, associazioni, attività produttive. È un’azione di marketing territoriale che costituisce un unicum sul territorio, che mira ad unire le eccellenze culturali a quelle enogastronomiche. Quest’anno – conclude Pesenti – inaugureremo anche la via delle castagne, un progetto turistico culturale dall’alto valore didattico con un target mirato per le famiglie, oltre che per i turisti».

 

FOTO VALBREMBANAWEB.COM


 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

A Rota Imagna 100 bambini ucraini

Dal 20 marzo, Rota d’Imagna, paesino di 900 anime delle valli bergamasche, ospita 100 bambini ucraini. Sono tutti orfani che, forunatamente, sono riusciti a lasciare