La cultura altrove, ma in Valle Camonica

Il Distretto culturale vince un bando per promuovere la cultura e la creatività in luoghi nuovi: i negozi di paese, le sale dei ristoranti, i siti abbandonati.

Il Distretto culturale di Valle Camonica, gestito dalla Comunità montana, è tra i vincitori del bando “Per la Cultura”, promosso da Fondazione Cariplo che finanzia una serie di interventi per portare manifestazioni e iniziative culturali in luoghi insoliti, quali i negozi di paese, i ristoranti, i siti dismessi.

Il progetto, dal titolo “La cultura altrove”, prevede un investimento complessivo di 325 mila euro, con un finanziamento di Cariplo di 195 mila euro. Vi partecipano numerose associazioni, che saranno invitate a elaborare iniziative e manifestazioni culturali per far ripartire la cultura dopo il periodo dell’emergenza. Verranno coinvolti anche alcuni musei del territorio, come “’l Zuf” di Vione, “ElBalarol” di Berzo Inferiore, il Museo della Stampa di Artogne e quello della Fotografia di Borno.

Il progetto prevede un corposo piano di interventi che si declina in quattro azioni:

1 – azioni per favorire l’incontro tra operatori culturali e i negozi o esercizi di vicinato di alcuni piccoli paesi della Valle Camonica;

2 – azioni per favorire l’incontro tra alcuni musei del territorio con alcuni luoghi abbandonati (ex scuole, ex cinema, ex carceri ecc.): verranno quindi prodotti allestimenti minimi e azioni creative per la rigenerazione;

3 – installazioni per favorire l’incontro tra la rete dei soggetti della filiera del cibo (produttori-agricoltori, ristoratori, consumatori) attraverso la costruzione di meccanismi ludici e narrativi da promuovere nei ristoranti del territorio;

4 – percorsi multimediali e workshop creativi per la partecipazione dei giovani e per documentare le attività di progetto.

 IL PROGETTO IN SINTESI

Titolo del progetto: LA CULTURA ALTROVE. Nuovi luoghi per la creatività in Valle Camonica

 Ente capofila -Distretto Culturale della Comunità montana di Valle Camonica – Breno (Bs

Importo complessivo del progetto  -325 mila euro

Contributo di Fondazione Cariplo -195mila euro

  • nella foto Villa Guidetti a Borno sede del Museo della fotografia storica camuna

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli