orso arnie

L’orso in val Fontana fa strage di arnie

Nella notte fra venerdì 14 e sabato 15 settembre si è rifatto vivo un orso nella media Valtellina, precisamente in località Grünval , nella bassa val Fontana: il plantigrado, attirato dal profumo del miele, ha distrutto alcune arnie predandone il prezioso contenuto nell’azienda agricola Pizzo Coca.

Il proprietario sabato mattina ha trovato una parte dell’apiario ribaltato e danneggiato. Si tratterebbe dell’orso che, da luglio, scorrazza da Ponte in Valtellina fino a Bianzone, con puntate anche in Svizzera. In questa ultima azione l’orso ha distrutto 16 delle 40 arnie presenti. La linea da seguire per premunirsi dai danni procurati dall’orso è installare i recinti elettrificati, alcuni dei quali vengono messi a disposizione da Provincia di Sondrio e Regione. Se, invece, l’apicoltore fosse interessato ad acquistare un kit autonomamente, il costo medio oscilla fra i 700 e i 900 euro. La Provincia di Sondrio può dare un recinto ad ogni apicoltore che può installarlo nella zona ritenuta più vulnerabile. La fornitura avviene in comodato d’uso gratuito.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

La casa che verrà

Con un cospicuo investimento la vecchia caserma della guardia di finanza di Breno diventerà un centro all’avanguardia per i disabili con un nuovo social food,