DESI

L’estate è in commedia, un nuovo format presentato a Via Tasso debutta in Val Brembana


«Le vie della Commedia» è il nuovo festival di Teatro DeSidera sulla commedia dell’arte che si terrà nei mesi di luglio ed agosto in Valle Brembana, e più precisamente nei comuni di San Giovanni Bianco, Camerata Cornello, Dossena. La rassegna teatrale – inserita in un programma più ampio a livello provinciale – ha avuto una prima presentazione lo scorso venerdì 26 maggio in Via Tasso a Bergamo, a cui seguirà una conferenza stampa ad hoc il prossimo 30 giugno alle ore 11.30, presso l’Università degli Studi di Bergamo, di via Pignolo.

Il festival di teatro sulla commedia dell’Arte che già anima da anni i mesi estivi della valle è stato voluto, promosso e sostenuto dal Polo culturale Mercatorum e Priula.  «Il legame iscindibile tra la tradizione della maschera di arlecchino e il territorio bergamasco è stata l’occasione preziosa per costruire un percorso di scambio e reciproca valorizzazione tra i meravigliosi luoghi della Valle e gli artisti, di fama nazionale e internazonale, che si occupano di commedia dell’arte», fanno sapere gli organizzatori della kermesse di Teatro DeSidera. Le vie della commedia è stato organizzato quest’anno in collaborazione con la prof.ssa Anna Testaverde, docente di Storia del Teatro all’Università di Bergamo e specialista di Commedia dell’Arte, con la quale è stato costruito un doppio programma: uno dedicato agli studenti dell’Università di Bergamo (e gli attori professionisti) e uno destinato agli spettatori. Per una intera settimana, infatti, circa venti studenti universitari e giovani della Valle Brembana, lavoreranno con Enrico Bonavera, uno dei più grandi interpreti della maschera di Arlecchino, per conoscere le tecniche attoriche e narrative della commedia dell’arte. 


[bt_slider uid=”1498209688-594cdd982ccfc” target=”_blank” width=”0″ crop=”no” thumbnail_width=”800″ thumbnail_height=”600″ show_title=”no” centered=”yes” arrows=”yes” pagination=”bullet” autoplay=”5000″ speed=”600″][bt_image src=”images/bt-shortcode/upload/DESI.jpg” title=”DESI.jpg” link=”” parent_tag=”slider”] [bt_image src=”images/bt-shortcode/upload/DESI2.jpg” title=”DESI2.jpg” link=”” parent_tag=”slider”] [bt_image src=”images/bt-shortcode/upload/DESI5.jpg” title=”DESI5.jpg” link=”” parent_tag=”slider”] [bt_image src=”images/bt-shortcode/upload/DESI6.jpg” title=”DESI6.jpg” link=”” parent_tag=”slider”] [bt_image src=”images/bt-shortcode/upload/DESI4.jpg” title=”DESI4.jpg” link=”” parent_tag=”slider”] [bt_image src=”images/bt-shortcode/upload/DESI3.jpg” title=”DESI3.jpg” link=”” parent_tag=”slider”][/bt_slider]


Accanto al grande artista Enrico Bonavera in scena con Osei, budei, fradei a Cornello dei Tasso sabato 29 luglio alle ore 21, e a cui è affidato il compito di presentare al pubblico la commedia dell’arte con un rigore quasi filologico, sono stati coinvolti anche altri artisti che, con modalità diverse, hanno approcciato l’antica arte della maschera. Tra questi figura Alessandro Albertin, attore veronese, che tenta con Arlecchino e la burocrazya – in programma a San Giovanni Bianco, domenica 6 agosto, alle ore 21.15 – una riscrittura in chiave contemporanea del ben noto Arlecchino servitore di due padroni. La compagnia amatoriale varesina dei Gelosi – domenica 30 luglio a Dossena, alle ore 21.15 – proporrà un allestimento in costume con una compagnia numerosissima in scena e, dulcis in fundo, la presenza del miglior burattinaio bergamasco, Daniele Cortesi, che presenterà venerdì 4 agosto, ore 21, sempre a a Dossena le sue teste di legno, i suoi preziosi burattini che interpreteranno Arlecchino malato d’amore.

Ulteriori dettagli sul programma: mercatorumpriula.eu.


 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli