alimentare

L’alimentare della droga chiude

Disposto l’ordinamento del giudice che vede il mini market “Doal Sas” chiuso per 20 giorni in quanto era divenuto il luogo di ritrovo di tossici e pregiudicati per lo spaccio di sostanze stupefacenti.

Azione che fa parte della vasta indagine denominata “Periferie Oscure” rivolta al controllo delle zone di Brescia più a rischio; i cittadini son stati i primi informatori riguardante il possibile fine illegale del negozio alimentare “Doal Sas”, situato nel quartiere di Carmine.
Un continuo via vai di gente più o meno affidabile che ha reso l’attività al centro dei riflettori della Questura. Provvedimento eseguito personalmente dal personale della divisione PARI che si è occupata  di indagare, più a fondo possibile, sulla situazione: dal raccoglimento di testimoniaze sino ai controlli all’interno dello spaccio. Tra pasta,bevande e frutta è stata confermata la presenza di sostanze stupefacenti di ogni tipo.

Il Questore ha quindi disposto la sospensione della licenza dal 13 ottobre per un periodo di 20 giorni.

 

 

(immagini di repertorio)

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

La casa che verrà

Con un cospicuo investimento la vecchia caserma della guardia di finanza di Breno diventerà un centro all’avanguardia per i disabili con un nuovo social food,