caduto in falesia

Istruttore del CAI si infortuna in falesia

E’ un istruttore del CAI di arrampicata il 55enne caduto da un’altezza di circa quattro metri domenica 8 maggio attorno alle 10.00.

La notizia di cui aveva dato un’anteprima Montagne & Paesi attorno alle 11.00, appena accaduta, oggi è confermata dai dati forniti dai soccorritori. Il 55enne stava svolgendo un corso in falesia sotto il santuario di San Giovanni sul monte Cala, con altri compagni del CAI ed una trentina di appassionati. Nella caduta è atterrato in piedi ma ha sbattuto contro la parete il bacino, una spalla e un braccio. Subito soccorso dai suoi compagni di arrampicata, non ha mai perso conoscenza ma avvertendo un forte dolore all’anca non riusciva a camminare. Da Bergamo è giunto sul posto l’elicottero del 118 e il personale medico e il tecnico del Soccorso alpino si sono calati con il verricello, hanno imbragato il ferito su una barella in una operazione durata una ventina di minuti e poi l’eliambulanza è tornata in zona per issare a bordo tutti e tre e portare il ferito all’ospedale Papa Giovanni di Bergamo dove l’infortunato è stato ricoverato: le sue condizioni non sarebbero gravi.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli