Tribunale Bergamo

Insegnante di Scuola materna a processo

Processo contro l’ex insegnante di una scuola materna della Val Cavallina, accusato di metodi poco ortodossi, come l’uso di giochi di ruolo previsti dal programma, giudicati però di contenuto violento.

 

Nel processo faranno la loro comparsa le voci dei bambini e le intercettazioni ambientali in cui, secondo l’accusa, si udrebbero delle affermazioni dal contenuto violento in cui venivano i bimbi divorati e cucinati da mostri denominati “signor Buio” e “signor Nulla”, con accuse da parte dei genitori di “turbe emotive” causate ai bambini dai giochi. Durante l’udienza di venerdì 25 maggio l’avvocata difensore ha prodotto la programmazione dell’istituto comprensivo e ha anche chiesto e ottenuto dal giudice l’acquisizione degli audio delle audizioni assistite (inquirenti e psico-pedagogista) dei bambini che nell’anno scolastico 2015/16, secondo l’accusa avrebbero subìto le presunte angherie e i filmati delle intercettazioni ambientali, materiale che la Procura non aveva inserito nel fascicolo. Sono poi state ascoltate altre testimonianze di mamme che hanno riferito cosa dicevano i bambini riguardo ai giochi. Pare che il maestro un giorno abbia fatto il gioco di legare un bimbo con il nastro adesivo a una sedia, con i compagni chiamati a liberarlo. Altre testimonianze parlano comunque di un ottimo insegnate. La prossima udienza del processo è stata fissata per venerdì 5 ottobre

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Zogno, si chiude la Castagnamo

Domenica 28 a Zogno si conclude con Castagnamo la tredicesima edizione della rassegna gastronomica- culturale Sapori & Cultura inaugurata a inizio ottobre. Un  appuntamento –

Voglia di musica in Valle Camonica

Nascerà la banda musicale giovanile della provincia di Brescia dell’Associazione nazionale bande musicali, Anbima? E’ presto per dirlo, ma ci sono già i presupposti perché