Bezzi escavatore.jpg

Iniziati i lavori delle Terme di Ponte di Legno

Questo lunedì 4 marzo alle 13.00 primo “colpo di ruspa” per abbattere lo storico edificio del Municipio di Ponte di Lengo per la creazione delle future Terme: si tratta di un maxi progetto da 24 milioni di euro, che dovrebbe fare entrare l’alta Valle Camonica tra le stazioni sciistiche più complete dell’arco alpino.

Negli uffici della Sit sono stati mostrati progetti, planimetrie ed elaborazioni grafiche e poi, in piazzale Europa, il braccio meccanico di un escavatore, guidato dal presidente della Sit Mario Bezzi, ha dato il via all’abbattimento dell’edificio sui cui ceneri sorgerà l’edificio delle Terme. Marco Casamonti, l’architetto che ha vinto il bando a suo tempo emanato dalla Sit, ha presentato il progetto avveniristico, elaborato anche con il gruppo di lavoro di Bezzi, che ha visionato molte stazioni termali in Europa per coglierne le eccellenze. Nel progetto spicca la torretta in vetro con la piscina a sfioro sulla sommità, a 25 metri d’altezza, che sarà da contorno alla piscina incastonata a dieci metri di profondità, in fondo a un crepaccio. Poi ancora le sale per relax, il bar ristorante, la sauna panoramica da cento posti, la SPA. Si pensa che l’inaugurazione possa avvanire nei giorni delle vacanze di Natale 2021.

 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli