Ingegnere 54enne muore contro autobus di linea a Brescia

Incidente stradale mortale giovedì 2 marzo poco prima delle 8 all’incrocio tra via Sant’Orsola e Zambaldi a Caionvico, periferia di Brescia, che ha visto coinvolti un autobus della linea 11 di Brescia Trasporti ed un 54enne in sella alla sua moto. (Foto Pierre Putelli/Neg © www.giornaledibrescia.it)

Secondo la ricostruzione della Polizia municipale, Enrico Fasciolo, ingegnere dipendente di A2a, era appena uscito dalla casa di via Cavour a Botticino dove abitava con la moglie e stava andando al lavoro a bordo dello scooter e procedeva nella stessa direzione dell’autobus. A un certo punto sembra che il mezzo pesante, nello svoltare verso sinistra in via Zambaldi, abbia agganciato lo scooter trascinandolo a terra. Immediati i soccorsi da terra con l’ambulanza e dal cielo con l’elicottero ma purtroppo pare che il centauro sia morto sul colpo. Toccherà alla Polizia locale stabilire se si è trattato di una fatalità, una disattenzione o un tentativo di sorpasso. L’ingegnere lavorava in , in A2a dal 1989, addetto all’Unareti che si occupa di impianti per il gas e l’energia elettrica. Lascia la moglie e tre figli, tutti residenti all’estero, che stanno rientrando in queste ore.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Nuova scossa di terremoto

Trema ancora il Sebino. A cinque giorni dalla scossa di Corte Franca ed a 1 mese dalla scossa che ha avuto come epicentro Bonate Sotto,